OROSCOPO
venerdì 19 gennaio 2018
logo

ELEZIONI, CONFUSIONE TRA DESIDERI E DIRITTI

11 gennaio 2018

In vista della campagna elettorale per il rinnovo delle Camere, se ne sentono di tutti i colori: le forze politiche promettono questo o quest’altro, e passando i giorni, le promesse prive di senso non potranno che crescere. Alcuni leader si distinguono particolarmente per sollecitare i desideri dei cittadini, che si sa, spesso li confondono con i diritti, diseducati come sono stati nei decenni a non considerarli la conseguenza dei doveri compiuti. Prendiamo il caso del reddito di cittadinanza: uno degli esempi più eloquenti della confusione in atto.

Si propongono ottocento euro minimi a un single senza lavoro, e duemila a chi...

Continua a leggere

PER ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO SEGUIRE MODELLO TEDESCO

1 dicembre 2017

Dall’inizio dell’anno scolastico si sono ripetute più manifestazioni di studenti contro l’alternanza scuola-lavoro, con cartelli inneggianti alla abrogazione della legge che la istituisce. La motivazione di fondo di queste proteste riguarderebbe il potenziale sfruttamento degli studenti nel coinvolgimento delle 200 ore annue previste per i licei e 400 ore per le scuole tecniche. Affermazioni strampalate e gravi per un paese che vive solo di ciò che sa fare nell’industria, nel turismo, nei servizi, in agricoltura. È preoccupante che ancora non ci si renda conto della presenza nella scuola di cattivi maestri, che ancora influenzano gli studenti italiani.

Sono quelli che già...

Continua a leggere

PENSIONI, PIÙ CHE MANIFESTAZIONI SERVONO SOLUZIONI

24 novembre 2017

Sindacati e Governo hanno discusso per qualche mese sulle pensioni; materia esplosiva per l'importanza che ha per la vita per le persone e quindi per le prossime elezioni politiche. Il Governo di Centrosinistra punta a ridurre il danno del vento negativo elettorale che lo colpisce, e non può permettersi di non occuparsene. Ma deve fare i conti con la Commissione Europea che non intende soprassedere a cambiamenti della previdenza, che comportino squilibri finanziari. Ecco perché Gentiloni ha potuto offrire solo 5 mesi di anticipo per l'uscita dal lavoro, alle categorie più sottoposte ai lavori usuranti, in previsione dell'aumento del 2019:...

Continua a leggere

SICILIA, MUSUMECI PUNTI SU INVESTIMENTI

7 novembre 2017

Le elezioni siciliane sono andate, come gli analisti più distaccati avevano già pronosticato, a favore del centrodestra. Berlusconi è stato il vero traino della campagna elettorale di tutta la compagine, con un linguaggio ‘moderato’, che di fatto ha imposto ai suoi alleati, e che ha contribuito a mettere, ancora più a proprio agio il candidato presidente Musumeci, lontano per indole da toni e comportamenti sguaiati.

In qualche modo la vittoria del centrodestra la si deve alla capacità avuta di ricompattare il ceto medio, da lungo tempo irritato per le troppe tasse e le forzature eccessive sui temi della tradizione e del...

Continua a leggere

SGRAVI CONTRIBUTIVI, GIOCO PERDENTE NON SI CAMBIA...

30 agosto 2017

Gioco perdente, non si cambia! Sembra questa la volontà anche del Governo Gentiloni, riguardo la fallimentare politica delle riduzioni contributive per incentivare le assunzioni. È accertato: negli ultimi anni non si è avuto nessun miglioramento occupazionale, come conseguenza alla incentivazione fiscale o contributiva per le assunzioni. Non poteva che andare così, datosi che ogni azienda di questo mondo assume lavoratori solo se ottiene dal mercato nuove e maggiori commesse, a ragione di costi e qualità di prodotto soddisfacenti: allora sì che assumono. Al contrario, se le vendite vanno male, licenziano. È venuto il tempo di porsi delle domande di fondo:...

Continua a leggere

etichetta

Lifestyle