OROSCOPO
sabato 23 marzo 2019

SANGALLI: "RIPRESA SENZA SLANCIO E INTENSITÀ"

9 giugno 2016

"Un anno fa parlavamo di segnali di ripresa, una previsione che solo in parte si è realizzata. In questi 12 mesi, in Italia, occupazione, consumi, produzione, fiducia, credito, hanno seguito un andamento altalenante non riuscendo ad imprimere alla ripresa un cambio di passo".
Lo ha detto il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, aprendo l'assemblea annuale.

"Anche il dato di aprile del nostro indicatore sui consumi, pure positivo, non contribuisce a diradare la nebbia che avvolge ancora le possibilità di crescita dell’economia italiana", ha aggiunto Sangalli".
"Lo scenario internazionale è altrettanto articolato. Tassi d’interesse e tassi di cambio dovrebbero spingere investimenti ed esportazioni, ma non stanno funzionando. Bassi prezzi del petrolio e delle altre materie prime dovrebbero premiare i Paesi, come l’Italia, che trasformano e vendono sui mercati esteri. Eppure, la drammatica crisi dei migranti, il rallentamento dell’economia cinese, le recessioni in alcuni paesi emergenti e il rischio Brexit, mettono in discussione il teorema che la crisi sia soltanto un brutto ricordo. Insomma, siamo di fronte ad una ripresa senza slancio e senza intensità", ha avvertito il presidente di Confcommercio.
(ITALPRESS).


Share |



MERCATO GLOBALE? INFORMAZIONE TOTALE
Gli assetti finanziari ed economici internazionali cambiano alla velocità della luce. Italpress corre dentro i fatti per fornirvi ogni giorno notizie affidabili. Italpress fornisce dati precisi, direttamente attinti dalle istituzioni, dagli organismi internazionali, nazionali e regionali, dalle organizzazioni di categoria e dai sindacati.

SETTORI DI PARTICOLARE ATTENZIONE
Mercati emergenti, new economy, telecomunicazioni, assicurazioni e credito. Oltre a questi, informazione quotidiana sui movimenti della grande industria e della media e piccola impresa. Servizi e interviste ai protagonisti italiani e stranieri del business e della finanza.

MONDO DEL LAVORO
Grande attenzione all’occupazione, al lavoro giovanile, alle opportunità di formazione e di impiego in Italia e all’estero.

SCENARI
I sondaggi, le indagini e gli studi degli istituti di ricerca più accreditati sulle realtà economiche e sociali italiane ed estere.