OROSCOPO
venerdì 17 agosto 2018

CORTE CONTI: "INTERVENIRE SU QUALITÀ SPESA"

13 febbraio 2018

"Il miglioramento dei risultati economici e dei conti pubblici conseguito dall'Italia negli ultimi anni non consente di abbassare la guardia. L'uscita dalla recessione e la ripresa non pongono, infatti, ancora termine alle difficoltà quotidiane di tante famiglie. Gli andamenti in termini di crescita economica non consentono di annullare gli angusti spazi entro cui si deve muovere oggi la pubblica amministrazione". Così il presidente della Corte dei Conti, Angelo Buscema, nel corso della cerimonia del suo insediamento e dell'inaugurazione dell'anno giudiziario.

"La discesa del rapporto debito/Pil a un ritmo adeguato potrà trovare effettiva concretizzazione con scelte che possono effettivamente incidere sulla crescita anche mediante interventi sulla qualità della spesa. È oggi sempre più ineludibile una questione di rendimento della spesa accanto a quella, altrettanto importante, della riduzione. Ne consegue la necessità di un'attenta selezione degli interventi e degli strumenti su cui fare leva per l'azione di politiche economiche e di bilancio, in un contesto internazionale attraversato da difficili equilibri, cambiamenti e nuove sfide", ha sottolineato Buscema.

"Il quadro attuale della finanza pubblica ci indica come non più praticabile il percorso che, per assicurare i necessari livelli di servizi alla collettività, faccia ricorso ad una ulteriore crescita del debito pubblico - ha aggiunto il presidente della Corte dei Conti -. Si tratta di una via preclusa non tanto dagli obblighi che ci provengono dall'esterno, dagli accordi europei, quanto piuttosto dal rispetto di una maggiore equilibrio intergenerazionale della ripartizione degli oneri".


Share |



MERCATO GLOBALE? INFORMAZIONE TOTALE
Gli assetti finanziari ed economici internazionali cambiano alla velocità della luce. Italpress corre dentro i fatti per fornirvi ogni giorno notizie affidabili. Italpress fornisce dati precisi, direttamente attinti dalle istituzioni, dagli organismi internazionali, nazionali e regionali, dalle organizzazioni di categoria e dai sindacati.

SETTORI DI PARTICOLARE ATTENZIONE
Mercati emergenti, new economy, telecomunicazioni, assicurazioni e credito. Oltre a questi, informazione quotidiana sui movimenti della grande industria e della media e piccola impresa. Servizi e interviste ai protagonisti italiani e stranieri del business e della finanza.

MONDO DEL LAVORO
Grande attenzione all’occupazione, al lavoro giovanile, alle opportunità di formazione e di impiego in Italia e all’estero.

SCENARI
I sondaggi, le indagini e gli studi degli istituti di ricerca più accreditati sulle realtà economiche e sociali italiane ed estere.