OROSCOPO
martedì 24 aprile 2018
Confedilizia

LINEE GUIDA PER VALUTAZIONE IMMOBILI

5 aprile 2018

 “Le nuove linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia dei crediti deteriorati contribuiranno ad offrire un ulteriore sviluppo del settore, nella direzione di una maggiore chiarezza e trasparenza, con l’obiettivo di sostenere una ripresa che ha bisogno di essere consolidata”.

Lo ha detto Corrado Sforza Fogliani, Vicepresidente dell’Abi e Presidente di Assopopolari e del Centro studi di Confedilizia, ospite a Catanzaro di un seminario alla presenza dei rappresentanti dei principali operatori del mercato.

“Il documento firmato di recente - ha detto - fa seguito alle linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia di finanziamenti in fase di erogazione ed è stato elaborato con l’aiuto e l’adesione dei maggiori organismi rappresentativi del mercato immobiliare. A Catanzaro si tiene il primo incontro su questo argomento con la presenza di tutte le categorie che hanno firmato l’intesa e costituito il tavolo di lavoro per l’elaborazione delle linee guida. Un esempio che apre una strada che l’Abi conta di sviluppare in tutta Italia attraverso la rete delle proprie commissioni regionali per sostenere la crescita del mercato immobiliare”.

All’incontro è intervenuto anche Paolo Righi, presidente Confassociazioni - Immobiliare e past president FIAIP, il quale ha evidenziato che “questa intesa ha una funzione importante dal momento che nel 2008 la crisi globale della finanza è stata causata dai subprime sui mutui poiché le valutazioni immobiliari non avevano un preciso protocollo ed una metodologia comune. In Italia non è mai esistito un protocollo unico, è positivo che tutti gli operatori del mercato siano allo stesso tavolo. Bisogna fare chiarezza su questo campo per consentire alle banche di avere sicurezza nel concedere i loro prestiti e ai cittadini di sapere esattamente il valore degli immobili”.

Ad introdurre i lavori è stato Sandro Scoppa, presidente di Confedilizia Calabria, il quale ha sottolineato che “per la prima volta a Catanzaro si presentano i dettagli di un lavoro che mira a preservare il valore della garanzia immobiliare con un impatto positivo in termini di efficienza per i crediti e massimizzazione del valore del patrimonio, superando le criticità di natura localistica che caratterizzano le procedure di trasferimento di proprietà degli immobili nei casi di crediti non esigibili”.

Su questa linea, Sergio Mazzarella, presidente di Aba Calabria, affiancato da Angelo Peppetti, responsabile dell’Ufficio Crediti dell’ABI, ha aggiunto che “tale protocollo contribuisce ad indicare la strada giusta verso una maggiore efficienza delle procedure per il recupero dei crediti. Obiettivo al quale si richiamano anche le buone prassi indicate dal Consiglio Superiore della Magistratura e che devono trovare un’ampia diffusione negli uffici giudiziari per ridurre i tempi della giustizia civile e assicurare un processo esecutivo più veloce”.  

All’incontro erano presenti, tra gli altri, anche i presidenti del Collegio dei Geometri e dell’Ordine degli Ingegneri di Catanzaro - Ferdinando Chillà e Gerlando Cuffaro - i quali hanno sottolineato che “è stato finalmente trovato un punto di riferimento atteso da tempo, ora sarà importante formarsi e adeguarsi alla nuova figura di certificatore immobiliare richiesta dal mercato”.


Share |