OROSCOPO
lunedì 23 ottobre 2017

SCHERMA: MONDIALI. SCARSO "GIOVANI E MEDAGLIE, RAGGIUNTI GLI OBIETTIVI"-2-

20/07/2015 09.50

Grande gioia per gli ori conquistati dai due Dream Team: "Le donne è sempre strano che perdano, gli uomini si sono riscattati dopo un individuale ed un Europeo non brillanti, ritrovando fiducia. L'importante, oltre alle medaglie, è comunque essere sempre competitivi". A Mosca si è anche consacrata una stella, Rossella Fiamingo: "Una carriera come quella della Vezzali è difficile da eguagliare ma quanto fatto da Rossella fa ben sperare per il futuro. Ha vinto due Mondiali di fila con autorità, serietà ed impegno. Tecnicamente sa fare tutto e faccio i complimenti al suo maestro, Giovanni Sperlinga, che l'ha fatta crescere". Delusioni vere e proprie non ce ne sono state: "Mi aspettavo di più dal fioretto femminile individuale ma fa parte del gioco. Errigo e Di Francisca possono sempre competere per l'oro, così come Vezzali. C'è amarezza, ma siamo pur sempre ad un Mondiale". In qualità di vice-presidente vicario del Coni, Scarso preferisce non commentare i rumors che vorrebbero l'onorevole Valentina Vezzali in rampa di lancio per la delega allo sport: "E' in una fase di riflessione, come è giusto che sia, ma preferisco non mettere il becco nel discorso politico. Mi piacerebbe però che in futuro divenisse un dirigente della federazione, la cui forza sta proprio nel coinvolgere i suoi grandi atleti nei ruolo di maestro, ct, dirigente o arbitro". A proposito di arbitri, ancora riecheggiano le polemiche italiane per la direzione che è costato all'Italspada il bronzo con la Svizzera.

(ITALPRESS) - (SEGUE).