OROSCOPO
venerdì 23 giugno 2017

CONFPROFESSIONI: DA POLITICA RICONOSCIMENTO AL RUOLO PROFESSIONISTI

11/11/2016 16.35

ROMA (ITALPRESS) - Dalla semplificazione all’imprenditorialità, passando per il welfare. La classe politica riconosce il ruolo dei liberi professionisti per la crescita del Paese. È quanto emerso al Congresso di Confprofessioni, che ha visto la partecipazione - tra gli altri - di Marianna Madia, ministro per la Semplificazione e la P.A.; Antonio Tajani, vicepresidente vicario del Parlamento europeo; del sottosegretario alla Giustizia, Federica Chiavaroli e del presidente della commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi.

"I professionisti sono degli intermediari importanti tra lo Stato e i cittadini. La riforma della P.A. guarda all’esterno e non all’interno e i professionisti possono e devono svolgere una funzione di sussidiarietà a sostegno della crescita e della democrazia, ha affermato Madia. Il ministro ha ricordato come il Governo si stia muovendo in questa direzione, sottolineando la grossa novità della dichiarazione dei redditi compilata e l’impegno a definire quanto prima il sistema unico di identità fiscale che rappresenterà un ulteriore passo verso la costruzione di un rapporto più diretto tra cittadino e P.A.. "Semplificazione e innovazione tecnologica sono gli strumenti per favorire la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica - ha aggiunto - perciò è indispensabile impegnarsi per il superamento del digital divide. Anche in questo ambito i professionisti possono dare il loro contributo qualificato".
(ITALPRESS) - (SEGUE).