OROSCOPO
lunedì 23 ottobre 2017

SCHERMA: MONDIALI. SCARSO "GIOVANI E MEDAGLIE, RAGGIUNTI GLI OBIETTIVI"

20/07/2015 09.50

di Massimiliano Curti

MOSCA (RUSSIA) (ITALPRESS) - "Abbiamo raggiunto a pieno l'obiettivo della politica federale: crescere giovani di livello per poi inserirli nei grandi appuntamenti". Il presidente della Federscherma, Giorgio Scarso, si congratula con i ragazzi azzurri che hanno contribuito all'ottima prestazione complessiva dell'Italia ai Mondiali di Mosca, conclusosi ieri con il doppio trionfo delle squadre di fioretto e con un secondo posto nel medagliere alle spalle dei soli padroni di casa della Russia. "In un Mondiale pre-olimpico si è visto il valore del nostro vivaio - ha detto in sede di bilancio il numero uno della Fis - Daniele Garozzo, Santarelli e lo stesso Curatoli, la cui convocazione per qualcuno era una forzatura, hanno fatto bene sia nell'individuale che a squadre, dimostrando che stiamo inserendo gradualmente giovani talenti in una struttura portante che già c'è". Ripercorrendo le emozioni di Mosca 2015, il vertice federale, alla guida del movimento schermistico dal 2005, torna all'oro degli sciabolatori, emozionante "per la capacità dei nostri, per carattere e tipologia dell'arma, di trasmettere valori ed entusiasmo. E' un oro che ci mancava da vent'anni e che completa un percorso iniziato da Atene (l'oro olimpico di Montano nel 2004, ndr). Nulla nasce per caso, è un movimento che ha saputo lavorare bene e raccogliere i frutti".
(ITALPRESS) - (SEGUE).