OROSCOPO
lunedì 26 giugno 2017

RIFIUTI, INTESA TRA RAP E ATENEO PALERMO

20 marzo 2017

La raccolta differenziata sbarca all’Università di Palermo. Stamattina, infatti, all’interno del campus di Viale delle Scienze è iniziata l’installazione di circa 150 bidoni carrellati di colore diverso, con una capacità di 360 litri l'uno, in corrispondenza dei Dipartimenti universitari, delle grandi utenze interne alla cittadella come i bar o la mensa e degli spazi comuni. Inoltre, ciascun Dipartimento sarà dotato di contenitori salva carta - circa 200 in tutto - forniti da Comieco.

L’iniziativa è stata presentata presso l’Edificio 19. Erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, il rettore Fabrizio Micari, l’assessore all’Ambiente Sergio Marino e il presidente della Rap Roberto Dolce. Il servizio è previsto nell’ambito del protocollo d’intesa siglato il 9 giugno 2016 tra Unipa, Comune e Rap per lo svolgimento di attività di interesse comune di natura tecnica, scientifica e didattica. Nello specifico, la differenziata all’interno del campus universitario prevede che vengano conferite in modo separato le frazioni di carta e cartone, plastica, metalli e vetro. Il servizio di prelievo da parte della Rap avrà cadenza bisettimanale e ogni tipologia di rifiuto differenziato, come già avviene per l’intera città grazie al porta a porta, alla differenziata stradale e a quella di prossimità, sarà conferito presso le piattaforme autorizzate e convenzionate rispettivamente con Comieco per la carta e cartone, Coreve per il vetro e Corepla per la plastica e i metalli.

“Grazie a questa iniziativa implementiamo l’attuazione del programma aziendale per incrementare la raccolta differenziata a Palermo - ha commentato Dolce -. Dal 7 per cento siamo passati al 14 per cento in meno di un anno e con l’Università, che conta su 20 mila utenti, questo dato crescerà ulteriormente”. Sono già diversi gli accordi operativi che la Rap “ha firmato con i grandi produttori di rifiuti come gli ospedali, le caserme, le cliniche private, le scuole e gli uffici. L’Università non poteva mancare perché è il luogo preposto alla formazione delle future generazioni”. Sulle percentuali di raccolta differenziata l’avvio del servizio in viale delle Scienze “avrà un impatto che ottimisticamente stimiamo intorno ai due punti percentuali - ha precisato Dolce -. Tutto dipende dagli studenti. La Rap fa la raccolta, ma sono i cittadini a fare il conferimento”.

L’intera iniziativa è coordinata dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale e dei Materiali, il Dicam, sotto la guida del docente Gaspare Viviani, e con la partecipazione dell’associazione studentesca Udu, che ha organizzato una campagna di sensibilizzazione presso gli studenti con pubblicità sui social network, seminari e iniziative culturali sull’ambiente, che dovrebbe partire per i primi di aprile. Il Dicam sta già lavorando ad una seconda fase del progetto, che riguarderà il coinvolgimento degli altri poli universitari come il Policlinico, via Archirafi e l’ex Giurisprudenza e l’avvio della differenziata dell’organico e delle ramaglie realizzando un impianto di compostaggio o all’interno della stessa cittadella o in un’area messa a disposizione dalla Rap tra il confine nord del campus e Parco Cassarà. Questa seconda fase potrebbe partire già entro l’estate. Allo studio anche meccanismi premiali per gli studenti più virtuosi. La collaborazione con il Dicam riguarderà anche l’aggiornamento e la formazione di alcuni dipendenti della Rap sull’uso dei sistemi informativi territoriali.

“Sono particolarmente lieto di presentare questa iniziativa che costituisce un momento di crescita del senso civico che vuole trasmettere l’intera comunità universitaria - ha affermato Micari -. Si avvia oggi la prima fase di un più lungo percorso di qualificazione ambientale del campus universitario, che prevede anche interventi per la raccolta della frazione umida. Questo è solo l’inizio”, ha garantito il rettore. Il sindaco Orlando ha sottolineato che “l’avvio della differenziata nel campus e le attività di informazione e sensibilizzazione costituiranno un’altra prassi positiva per questa città”. “Questa iniziativa - ha detto Marino - ha un’importanza pratica ma anche simbolica. Il nostro obiettivo è recuperare il gap notevole sulla differenziata rispetto alle altre grandi città, che non è solo responsabilità di una carenza nei servizi ma spesso anche delle cattive abitudini dei cittadini. Avvieremo subito i controlli e un monitoraggio sul funzionamento del sistema”.

 

(ITALPRESS).


Share |



L’INFORMAZIONE LOCALE CAPILLARE E TEMPESTIVA
Ogni giorno, oltre 200 news e servizi per coprire capillarmente ogni aspetto della vita siciliana: cronaca, sport, politica, sindacati, economia, turismo, ambiente, cultura e spettacolo.

POLITICA
L’attività parlamentare e quella del Governo siciliano, le notizie più importanti delle 9 province, dei 9 capoluoghi di provincia oltre che dei principali Comuni siciliani.

CRONACA
Dalla nera alla bianca, passando anche per la rosa: tutto quanto fa cronaca in un solo click.

ECONOMIA
Le principali notizie sul mondo economico e sindacale siciliano, sulle sue aziende e sui suoi protagonisti.

SPORT
I principali avvenimenti sportivi siciliani e delle squadre isolane impegnate in Italia ed all’estero, le curiosità, i risultati e i commenti.

SPETTACOLO
I principali appuntamenti culturali e di spettacolo: prime teatrali, mostre, concerti ed incontri. Notizie, recensioni, interviste e commenti con i protagonisti dello spettacolo in Sicilia.