OROSCOPO
lunedì 26 giugno 2017
logo

PUGLIESE: "COMPETENZA E CORAGGIO PER RILANCIO SUD"

22 marzo 2016

"Vogliamo ripartire dalle periferie". Con questo proposito, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha chiuso, all'Istituto tecnico industriale 'Galileo Ferraris' di Scampia, quartiere della zona nord di Napoli, la presentazione della seconda edizione di "Resto al Sud Academy". Deus ex machina della manifestazione l'amministratore delegato del gruppo Conad, Francesco Pugliese, che ha curato l'organizzazione con il contributo di Tiscali e della Ninja Academy, scuola di formazione diretta da Roberto Zarriello. Cinque i giovani talenti selezionati: Orazio Giammona di Lampedusa, Eliana Riva di Caserta, Lia Giannini di Cosenza, Antonella Guerriero di Potenza e Ilario Falcone di Foggia. Attestato di frequenza del primo ann del corso all'Academy, invece, direttamente dalle mani del Guardasigilli per Marina Finaldi (Napoli, Scampia), Andrea Saluti (Palermo, Zen), Maria Alagni (Taranto, Tamburi) Irene Sapienza (Catania, Librino) Alice Strano (Cagliari, Sulcis) e Daniele D'Innocenzo (L'Aquila, progetto case post terremoto). Il preside del'Istituto "Ferraris", Alfredo Fiore, si è detto «soddisfatto dell'iniziativa con la quale diano una possibilità a tanti giovani formatisi nella nostra scuola che è in un periferia dove non c'è solo degrado ma esiste anche una speranza di riscatto come il nostro istituto.

"Quando abbiamo pensato a questo progetto lo abbiamo fatto pensando che i ragazzi che sono qui oggi rappresentano una parte d'Italia importante", ha spiegato l'amministratore delegato del gruppo Conad, Francesco Pugliese. "Troppo spesso ci si dimentica del Sud e di questi ragazzi. Ma senza il Sud il Paese non riparte. Con questo progetto vogliamo legare scuola, impresa e giovani di talento che hanno bisogno di essere valorizzati - prosegue Pugliese -. I giovani premiati vengono da quartieri troppo spesso alla ribalta della cronaca ma che sono abitati da gente perbene che vuole e deve avere un futuro. Un futuro che si costruisce coniugando coraggio e competenze. Quello che è lo scopo di 'Resto al Sud Academy'".

"Puntiamo sulle periferie - ha detto ancora il ministro Orlando - perché qui ci possono essere le energie per crescere. Anche io sono nato nella periferia di una città che non ha le difficoltà che a Napoli, ma pur sempre rappresenta quei luoghi che tradizionalmente sono trascurati. Ma i ragazzi che crescono qui sono più forti di quelli che abitano al centro di una città, perché sono più abituati a lottare per affermarsi». Orlando ha spiegato anche che "noi puntiamo sulla crescita del Mezzogiorno, perché è il luogo dove ci sono i margini per crescere. Anche questa scuola che coniuga formazione e istruzione è un modello che dobbiamo prendere ad esempio a livello nazionale. Bisogna fare in modo che la scuola abbia come terminale un inserimento occupazionale. Non è un caso che aziende come Cisco siano venute ad investire in questa zona, a Scampia. E la rete telematica può essere un sistema per rendere meno forte il divario tra periferia e centro, anche se restano i divari di carattere sociale che vanno affrontati. È proprio dai luoghi cosiddetti 'difficili' che possono venire fuori le cose migliori".

(ITALPRESS).


Share |




etichetta

Resto al Sud Academy su Youtube

  • Quartiere di Librino - Catania
  • Progetto C.a.s.e. di Sant'A...

vedi altri video »