OROSCOPO
giovedì 30 marzo 2017
logo

QUADRO INTERNAZIONALE E CRISI UE PREOCCUPA PAESE

11 ottobre 2016

Anche se non dovesse registrarsi con l'elezione di Trump (ipotesi remota ma da non escludersi a priori) un cambiamento di portata storica almeno per quel che riguarda il futuro della Nato e i rapporti tra Usa ed Europa, è difficile negare che il quadro internazionale è già ora attraversato da fattori che ne stanno costantemente modificando l'assetto. Alcuni sono motivo di preoccupazione per l'Italia.
In primo luogo l'innegabile crisi della Unione Europea, di cui la Brexit è il sintomo più recente e vistoso, ma la cui evoluzione può essere foriera di ulteriori novità negative.
Un secondo elemento di oggettiva instabilità...

Continua a leggere

ITALIA PIANGE 9 VITTIME MARTIRI LAVORO E IMPRESA

4 luglio 2016

Erano imprenditori, lavoratori, persone dinamiche e laboriose le 9 vittime italiane travolte dalla furia islamista a Dacca. L'Italia li piange riscoprendosi Nazione nel dolore e nel lutto. Per un bizzarro e amaro gioco del destino, il nostro Paese ha scoperto l'atroce verità di questi suoi nove figli e figlie immolati sull'altare del fanatismo più criminale, proprio nel giorno in cui si apprestava ad assistere in Tv alla sfida calcistica tra Italia e Germania, un'occasione che da tanti decenni risveglia sentimenti "nazionali" festosi e giocosi.

S'è trattato di una coincidenza tragica, ma densa di significati simbolici. Il significato più forte è che...

Continua a leggere

BALLOTTAGGI, IL POTERE LOGORA CHI CE L'HA

21 giugno 2016

Fra i tanti elementi di riflessione forniti dal secondo turno delle elezioni amministrative ce n'è uno che merita di essere sottolineato con particolare evidenza: nei venti comuni con popolazione sopra ai 15 mila abitanti in cui il Movimento Cinque Stelle aveva un proprio esponente al ballottaggio, il movimento ha vinto diciannove volte!

Un risultato clamoroso che rende le vittorie a Roma e Torino, su cui come è logico si è soffermata l'attenzione di tutti gli osservatori anche a livello internazionale, ancor più significative perché dimostra una cosa: gli elettori che in prima battuta votano per il centrodestra quando nel ballottaggio non...

Continua a leggere

AMMINISTRATIVE, NULLA DI FATTO NEL CENTRODESTRA

6 giugno 2016

A meno di non voler sostenere una tesi precostituita e di parte, magari arrampicandosi sugli specchi, è sempre difficile commentare a caldo i risultati delle elezioni amministrative e soprattutto è spesso azzardato trarne motivo per fare previsioni di lunga durata o peggio ancora per emettere sentenze definitive.  L'esperienza anche recente ci insegna  infatti che, specie in tempi di disaffezione e rifiuto della politica, ogni elezione fa storia a sé e che, specie quando si tratta di eleggere il primo cittadino, la credibilità dei candidati incide sulle scelte dei cittadini assai più della antica fedeltà al tradizionale schieramento di appartenenza.

Eppure, tra...

Continua a leggere

UE, SUONATA CAMPANA DELL'ULTIMO GIRO

25 maggio 2016

Possibile che le classi dirigenti europee, senza alcuna distinzione tra moderati e progressisti, ogni qualvolta il voto popolare fa emergere un soggetto politico radicalmente alternativo al sistema di potere, non sappiano far altro che gridare al pericolo e definire xenofobi e razzisti o addirittura nazifascisti coloro che nelle urne voltano le spalle a chi ha sempre governato fino ad oggi?

Possibile che quasi nessuno si chieda cosa sta accadendo ( e soprattutto perché sta accadendo) in Europa e, seppur in modo diverso, anche negli USA, dove sia Trump che Sanders non sono certo assimilabili ai loro predecessori democratici e repubblicani?

Intendiamoci: è...

Continua a leggere