OROSCOPO
giovedì 24 agosto 2017
Parlamento Europeo

GENTILONI: "NIENTE LEZIONI SU RIFORME"

8 marzo 2017

“A Bruxelles deve essere chiaro che in Italia le riforme non solo non si sono fermate, ma non hanno mai nemmeno minimamente rallentato la propria corsa”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al Senato per le comunicazioni al Parlamento in vista del Consiglio europeo del 9 e 10 marzo. “Sfido a trovare un altro governo europeo impegnato su un impianto di riforme come quello dell'Italia”, ha aggiunto. “Non siamo i primi della classe, ma non accettiamo lezioni”, ha proseguito Gentiloni, tra gli applausi della maggioranza.

"Sì a livelli di integrazione differenziata"
Gentiloni ha ricordato come “la posizione italiana sia abbastanza nota, da sempre siamo favorevoli a percorsi di integrazione in Europa, e per quanto riguarda il governo che io rappresento, siamo favorevoli a considerarli con livelli di integrazione differenziata”.

“Dietro a questo gergo da iniziati della discussione europea, c'è il riconoscimento di uno stato di fatto, che lo slogan, la ragione sociale che da sempre campeggia sull'edificio dell'Ue, cioè che deve muoversi verso un'integrazione sempre maggiore, è un prospettiva molto difficile da realizzarsi nell'Europa a 27 - ha aggiunto -. L'Europa deve dimostrare di essere capace di rialzarsi dalle proprie sconfitte”.

"Ue traballante, ma ricordiamo anche i successi"
"Il sistema europeo è oggi traballante e contestato, non dobbiamo nascondere le difficoltà che ci sono. Ma se siamo una classe dirigente consapevole del proprio ruolo abbiamo il dovere di ricordare anche i tanti successi che in questi sessant'anni sono stati raggiunti", ha spiegato il premier.

"Se guardiamo a lungo termine, anche a livello di modello di protezione sociale l'Europa è stato un grandissimo risultato, riconosciuto nel mondo", ha aggiunto.

"Libro Bianco Juncker documento prudente"
“Non aspettiamoci che le risposte sull'assetto futuro dell'Ue arrivino dalla Dichiarazione di Roma”. Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al Senato per le comunicazioni al Parlamento in vista del Consiglio europeo del 9 e 10 marzo. “Stiamo ai fatti, che ci dicono che la commissione Ue ha rilasciato qualche giorno fa un Libro bianco che è la cornice per la discussione da fare per prossimi mesi e i prossimi anni”, ha aggiunto. “È un documento prudente, dove si delineano 5 scenari, dal più minimalista al più ambizioso, cercando di incanalare la discussione dei prossimi mesi e anni”, ha proseguito Gentiloni.

La Dichiarazione di Roma “può indicare la strada" dell'Ue per i prossimi 10 anni, che per l'Italia deve essere ancorata "a 3 grandi valori: il ruolo internazionale dell'Europa, quindi che svolga una funzione più rilevante sul piano geopolitico; più orientata, in termini di politiche economica, su crescita, investimenti e crescita sociale; e un'Europa che non rinuncia alla libera circolazione delle persone, ma che vi associa una politica migratoria comune”. 

“Per una decina di giorni l'Italia sarà un cantiere di dibattiti europei ed europeisti” per le celebrazioni dell'anniversario dei Trattati europei, “e credo che si debba utilizzare questa occasione per ribadire i risultati straordinari raggiunti in 60 anni, nonostante le difficoltà di oggi”, ha sottolineato Gentiloni.

"Nemmeno Mago Merlino cancella problema immigrazione"
Occorre “sostituire l'immigrazione clandestina irregolare con flussi e canali più accettabili” e in questo contesto “spero che si farà di più, anche in termini di risorse, per aiutare l'Italia” nell'accordo firmato con la Libia per la gestione dei flussi migratori, ha spiegato il premier, per il quale "il problema dell'immigrazione non lo cancella neanche Mago Merlino", ha aggiunto.

(ITALPRESS).


Share |



Deputati

etichetta

Parlamento Europeo su Facebook


etichetta

Parlamento Europeo su Twitter



etichetta

Parlamento Europeo su YouTube

  • Your rights while travellin...
  • Travelling with your pet in...

vedi altri video »


etichetta

Parlamento Europeo su Flickr

  • Bye bye roaming: take part in our Instagram photo contest
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
  • Moments from the July plenary
altre foto Parlamento Europeo su Flickr