OROSCOPO
venerdì 20 ottobre 2017

VACCINI, CDM VARA DECRETO OBBLIGO

19 maggio 2017

"Il Governo sente l'esigenza e il dovere di dare un orientamento generale. Il decreto contiene alcune decisioni fondamentali, rendere obbliagatori una serie di vaccini che finora erano semplicemente raccomandati, tra questi quelli contro il morbillo e la meningite. Il decreto consentirà di adeguarsi senza traumi, la decisione è importante perchè si era creata una certa differenza fra vaccini obbligatori e raccomandati e abbiamo sentito l'esigenza di ampliare l'applicazione". Così il premier Paolo Gentiloni, in conferenza stampa al termine del Cdm che ha dato il via libera al Dl sull'obbligatorietà dei vaccini. "Abbiamo preso alcune decisioni con l'obiettivo di ridurre al minimo quella fascia di popolazione che non è protetta, quindi l'obbligo vale per un numero di vaccini molto elevato e l'evasione comporterà l'impossibilità di iscriversi al sistema 0-6 degli asili, mentre per la scuola dell'obbligo la mancanza delle certificazioni - ha aggiunto - comporterà sanzioni da 10 a 30 volte di quelli già esistenti che venivano scarsamente applicate. Lo faremo in modo graduale con l'obiettivo di evitare possibili emergenze sanitarie. Sono convinto che sono misure che consentiranno alle famiglie un livello di protezione molto più elevato di quello attuale".

"Finalmente si ribadisce il principio importante che si sostanzia nel fatto che le vaccinazioni sono il primo strumento di sanità pubblica", ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

La misura, secondo il ministro, consente di "superare difformità a livello regionale e dare un unico indirizzo, con cui abbiamo allargato a 12 le vaccinazioni obbligatorie per l'iscrizione a scuola". "E' ovvio - ha spiegato - che vietando l'accesso alle scuole dell'infanzia intendiamo dare un messaggio molto forte alla popolazione. Rispetto alla scuola dell'obbligo ci siamo molto confrontati, ma l'obiettivo e' aumentare la copertura vaccinale in tutto l'arco della vita dei ragazzi".

Le novità del decreto in dieci punti
Ecco in dieci punti le novità del decreto legge sui vaccini, illustrate da una nota del ministero della Salute.

1) Vengono dichiarate obbligatorie per legge, secondo le indicazioni del Calendario allegato al Piano nazionale di prevenzione vaccinale vigente (età 0-16 anni) e in riferimento alla coorte di appartenenza, le vaccinazioni: a) anti-poliomelitica; b) anti-difterica; c) anti-tetanica; d) anti-epatite B; e) anti-pertosse; f) anti Haemophilusinfluenzae tipo B; g) anti-meningococcica B; h) anti-meningococcica C; i)anti-morbillo; j) anti-rosolia; k) anti-parotite; l) anti-varicella.

2) Tali vaccinazioni possono essere omesse o differite solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate e attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta.

3) In caso di violazione dell’obbligo vaccinale ai genitori esercenti la responsabilità genitoriale e ai tutori è comminata la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 euro a 7.500 euro. Le sanzioni vengono irrogate dalle Aziende Sanitarie.

 

4) Anche nella scuola dell’obbligo, il dirigente scolastico è tenuto a segnalare alla ASL competente la presenza a scuola di minori non vaccinati. La mancata segnalazione può integrare il reato di omissione di atti d’ufficio punito dall’art. 328 c.p.

5) Il genitore o l’esercente la potestà genitoriale sul minore che violi l’obbligo di vaccinazione è segnalato dalla ASL al Tribunale dei Minorenni per la sospensione della potestà genitoriale.

6) Non possono essere iscritti agli asili nido ed alle scuole dell’infanzia, pubbliche e private, i minori che non abbiano fatto le vaccinazioni obbligatorie. In tal caso, il dirigente scolastico segnala, entro 5 giorni, alla Azienda sanitaria competente il nominativo del bambino affinché si adempia all’obbligo vaccinale.

7) Anche nella scuola dell’obbligo, i minori che non sono vaccinabili per ragioni di salute sono di norma inseriti dal dirigente scolastico in classi nelle quali non sono presenti altri minori non vaccinati o non immunizzati.

8) Se un bambino ha già avuto le patologie indicate deve farsi attestare tale circostanza dal medico curante che potrà anche disporre le analisi del sangue per accertare che abbia sviluppato gli anticorpi.

9) A decorrere dal 1° giugno 2017 il Ministero della salute avvia una campagna straordinaria di sensibilizzazione per la popolazione sull’importanza delle vaccinazioni per la tutela della salute.  Nell’ambito della campagna, il Ministero della salute e il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca promuovono, dall’anno scolastico 2017/2018, iniziative di formazione del personale docente ed educativo e di educazione delle alunne e degli alunni, delle studentesse e degli studenti sui temi della prevenzione sanitaria e in particolare delle vaccinazioni, anche con il coinvolgimento delle associazioni dei genitori.

10) Le misure del decreto entrano in vigore dal prossimo anno scolastico.

(ITALPRESS).


Share |



I FATTI CHE CI GOVERNANO
Italpress offre a tutti gli opinion maker un panorama completo della politica nazionale, nell’assoluto rispetto dell’etica professionale e dell’oggettività giornalistica.
Il notiziario, offre circa 150 news quotidiane per coprire tempestivamente tutti gli aspetti del settore, dalle attività dei Palazzi del potere, agli approfondimenti sui fatti più salienti, alle interviste, alle opinioni e alle reazioni degli esponenti politici.

ULTIMISSIME DAI PALAZZI
L’attività della Camera, del Senato e dei ministeri, monitorata quotidianamente e trasmessa in tempo reale 7 giorni su 7

PARTITI
Attività, linee programmatiche, convegni e interviste dal mondo di tutti i partiti dell’arco costituzionale.

LEGISLAZIONE
Notizie e approfondimenti sui nuovi disegni di legge, sulle interrogazioni parlamentari e sulle proposte dei singoli soggetti politici.

AGENDA
Gli appuntamenti politici e sindacali più importanti in Italia.

REAZIONI
Come reagisce il mondo politico ai grandi eventi nazionali e internazionali? Gli interventi e i commenti, le interviste e le opinioni dei personaggi politici delle forze di governo e di opposizione.