OROSCOPO
mercoledì 22 novembre 2017

PRIMO VIA LIBERA A DDL TESTAMENTO BIOLOGICO

20 aprile 2017

L'Aula della Camera ha approvato il ddl sul testamento biologico. I voti favorevoli sono stati 326, quelli contrari 37 e gli astenuti 4. Il provvedimento, che passa ora all'esame del Senato, introduce le Dat (Dichiarazioni anticipate di trattamento), con il diritto per i pazienti di rifiutare le cure.

La proposta di legge sulle “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento sanitario”, il cosiddetto biotestamento, che è cosa ben diversa dall'eutanasia supera il primo scoglio. La Camera ha infatti approvato il testo con 326 voti favorevoli, 37 contrari e solo 4 astenuti. Il dibattito ora si sposta al Senato, dove molto probabilemente dovrà essere sbrogliata la massa sul Registro delle Dat (Dichiarazione anticipate di trattamento), non contemplata a Montecitorio per la mancanza delle coperture.
CONSENSO INFORMATO - Entrando nel dettaglio del provvedimento, le novità introdotte consentono comunque un passo in avanti nella tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all'autodeterminazione di ogni cittadino, stabilendo che nessun trattamento sanitario può essere avviato o portato avanti senza il consenso libero e informato della persona interessata. Ogni persona ha infatti il diritto di conoscere le proprie condizioni di salute e di essere informata in modo completo, aggiornato e comprensibile riguardo alla diagnosi, la prognosi, i benefici e i rischi degli accertamenti diagnostici e dei trattamenti sanitari, sulle possibili alternative e sulle conseguenze dell'eventuale rifiuto del trattamento sanitario e dell'accertamento diagnostico o della rinuncia ai medesimi. Il consenso informato deve essere documentato in forma scritta o attraverso videoregistrazioni o, per la persona con disabilità, attraverso appositi dispositivi.
MINORI - Il consenso informato per i minori deve essere espresso o rifiutato da chi esercita la potestà genitoriale o dai tutori, prendendo ovviamente coscienza delle volontà dell'individuo, pesando criteri come l'età e il grado di maturità, con l'obiettivo di tutelare la salute psicofisica e la vita del giovane.
MEDICI OBIETTORI - I medici dovranno rispettare le volontà dei pazienti sul rifiuto o la rinuncia al trattamento sanitario, risultando così esente da ogni responsabilità, sia in sede civile che in quella penale. Ovviamente non si possono pretendere trattamenti contrari alla, alla deontologia professionale e alle buone pratiche assistenziali. In questo modo anche i medici dichiaratamente obiettori di coscienza non avranno obblighi di natura professionale nei confronti dei pazienti che rifiutano le cure.
STOP ACCANIMENTO TERAPEUTICO - Se un paziente è in condizioni di prognosi infausta a breve termine o di imminenza di morte, il medico deve “astenersi da ogni ostinazione irragionevole” nelle cure. Inoltre, “in presenza di sofferenze refrattarie ai trattamenti sanitari il medico può ricorrere alla sedazione palliativa profonda continua in associazione con la terapia del dolore, con il consenso del paziente”. Nel testo è anche “garantita un'appropriata terapia del dolore”.
DAT - La proposta di legge introduce le Dat, acronimo di Dichiarazioni anticipate di trattamento, riservata ai maggiorenni capaci in pieno possesso delle facoltà mentali, che possono lasciare le proprie volontà su come e fino a quando ricevere assistenza nel caso in cui non possano più farlo, in seguito a un incidente o una malattia che ne blocchi le facoltà intellettive. Le Dat devono essere redatte con un atto pubblico o attraverso una scrittura privata autenticata dal notaio e sono esenti da obblighi di registrazione, imposte di bollo e tributi, imposte e tasse. In particolari casi possono anche essere registrate in un video o in altre forme, qualora il paziente sia affetto da disabilità che limitano la comunicazione. Le disposizioni si possono rinnovare, modificare e cancellare in qualsiasi momento, anche in forma verbale o con la registrazione video, in casi di particolare emergenza, ma solo se effettuata da un medico con due testimoni.
REGIONI - Ogni Regione può creare una propria banca dati di Dat con relativa indicazione dei fiduciari. Sta al cittadino “scegliere se darne copia o indicare dove esse siano reperibili”.
FIDUCIARIO - Con le Dat arriva anche la figura del fiduciario, che deve essere obbligatoriamente maggiorenne e capace di intendere e volere, e ha il compito di far rispettare le volontà del paziente. Può essere rimosso e rinnovato in qualunque momento, e laddove non sia stato indicato sarà il giudice tutelare a nominarne dopo aver ascoltato i pareri del coniuge o del partner registrato con unione civile, o in mancanza i figli e a seguire gli ascendenti.
MALATTIE CRONICHE - In caso di patologie dichiarate croniche o inevitabilmente invalidanti, con prognosi infausta, si può predisporre una pianificazione delle cure condivisa tra paziente e medico, alla quale le equipe dovranno attenersi se il paziente si trovi in condizione di non poter esprimere il proprio consenso o in condizione di incapacità. Ogni paziente, e i propri familiari, hanno poi il diritto ad essere informati dell'evolversi della patologie e delle possibilità di intervento.
RELAZIONE ALLE CAMERE - Ogni anno il ministero della Salute è obbligato a inviare una relazione al Parlamento con cui informa le istituzioni sull'attuazione della legge.
(ITALPRESS).

(ITALPRESS).


Share |



I FATTI CHE CI GOVERNANO
Italpress offre a tutti gli opinion maker un panorama completo della politica nazionale, nell’assoluto rispetto dell’etica professionale e dell’oggettività giornalistica.
Il notiziario, offre circa 150 news quotidiane per coprire tempestivamente tutti gli aspetti del settore, dalle attività dei Palazzi del potere, agli approfondimenti sui fatti più salienti, alle interviste, alle opinioni e alle reazioni degli esponenti politici.

ULTIMISSIME DAI PALAZZI
L’attività della Camera, del Senato e dei ministeri, monitorata quotidianamente e trasmessa in tempo reale 7 giorni su 7

PARTITI
Attività, linee programmatiche, convegni e interviste dal mondo di tutti i partiti dell’arco costituzionale.

LEGISLAZIONE
Notizie e approfondimenti sui nuovi disegni di legge, sulle interrogazioni parlamentari e sulle proposte dei singoli soggetti politici.

AGENDA
Gli appuntamenti politici e sindacali più importanti in Italia.

REAZIONI
Come reagisce il mondo politico ai grandi eventi nazionali e internazionali? Gli interventi e i commenti, le interviste e le opinioni dei personaggi politici delle forze di governo e di opposizione.