RALLY: GABRIELE COGNI VINCE IL PEUGEOT COMPETITION 207 TOP 2011

25 settembre 2011

SANREMO (IMPERIA) – Gabriele Cogni si e’ aggiudicato il Peugeot Competition 207 Top. Il 23enne pilota piacentino che ha corso con la coetanea varesina Silvia Mazzetti sulla Peugeot 207 R3T curata dalla Comasca Officina Ceriani, ha vinto un durissimo Rallye Sanremo conquistando il titolo con pieno merito. Alle spalle di Cogni, che e’ stato in testa alla gara sin dalla prima prova speciale, si sono classificati nell’ordine i due piloti della AutoVa Mirko Strambi ed Alessio Beneventi. Gli altri quattro protagonisti della serie al via – Omar Bouvier, Mirko Vercesi, Claudio Mattana e Francesco Rocchieri – sono stati costretti al ritiro. Il risultato della gara sanremese assegna a Gabriele Cogni sia il titolo assoluto che quello Under 25, dove ha preceduto, rispettivamente, il toscano Alessio Beneventi ed il pavese Mirko Vercesi: per il secondo anno consecutivo e’ stato dunque un giovane ad imporsi nella serie principale dei monomarca promossi da Peugeot Italia per i suoi clienti sportivi. Gabriele Cogni, arrivato a Sanremo con un bagaglio di due vittorie (Valli Piacentine ed il recente Friuli) ed un ritiro, era con Alessio Beneventi e Omar Bouvier che lo precedevano in classifica generale il principale favorito per il successo finale. Ed il piacentino e’ stato subito e nettamente il piu’ veloce, tanto da concludere all’ottavo posto assoluto la prima parte della corsa. Infatti nelle tre prove speciali del venerdi’ sera Cogni ha accumulato un vantaggio di 16“7 su Mirko Vercesi e 27“8 su Alessio Beneventi, mentre un problema tecnico attardava Bouvier. Ritiro precoce invece per Claudio Mattana (distacco del manicotto del turbo) e Francesco Rocchieri (noie ai freni). L’indomani mattina, la prima prova speciale segnava di fatto il verdetto definitivo: Gabriele Cogni staccava un altro d’eccellenza e si portava addirittura al quinto posto assoluto e primo fra le 2 ruote
motrici in gara mentre il suo diretto inseguitore Mirko Vercesi usciva di strada e Beneventi, complice una toccata, vedeva aumentare a 1’ il suo ritardo. Da quel punto in poi Cogni si limitava a gestire il vantaggio, mentre alle sue spalle saliva
Mirko Strambi, che scavalcava il compagno di squadra Beneventi vittima di una foratura. Al traguardo Cogni concludeva con oltre 1’ di vantaggio su Strambi e piu’ di 2’ su Beneventi e faceva suo il titolo con il massimo dei punti: 95, frutto di tre vittorie di cui due in entrambe le gare di finale a punteggio piu’ elevato.
(ITALPRESS).


Share |