home
  • Seguici su LinkedIn
  • Seguici su Facebook
  • Seguici su Twitter
  • Seguici su Google+
logo

AL MUGELLO VINCONO CAPELLI E COLDANI

14 luglio 2013

PALERMO (ITALPRESS) – Un velocissimo Ivan Capelli assieme a un concreto Marco Coldani concludono il caldo weekend sul circuito toscano del Mugello con una doppietta. Due vittorie che permettono a Coldani di avvicinarsi a soli 23 punti da Geraci, confermatosi leader del Trofeo Peugeot RCZ Racing Cup, grazie a due buone seconde posizioni. La Peugeot RCZ si conferma veloce e affidabile conquistando un quarto posto assoluto nella classifica del Campionato Italiano Turismo Endurance. Dopo un buon apprendistato in gara 1 il pilota giornalista di ‘Top Gear’ Marco Pascali non riesce a disputare gara 2 perche’ la RCZ Cup “Stampa”, con alla guida Massimo Arduini, subisce un contatto quando era al comando della classe. Com’era prevedibile il gruppo delle veloci Peugeot RCZ Racing Cup ha animato la prima gara del Campionato Italiano Turismo Endurance. Fin dalla partenza grande duello sul filo del secondo tra il poleman Ivan Capelli (MC Motortecnica) e il leader del Trofeo Leonardo Geraci (Drive Technology Italia). Alle loro spalle un altro bel duello tra Giuseppe Bodega (Drive Technology Italia), molto lesto al via, e il rientrante Davide Bertozzi (Drive Technology Italia) per il podio tra le Peugeot RCZ. Interessante anche la condotta di gara del pilota-giornalista Marco Pascali (MC Motortecnica), con la vettura “Stampa” sempre piu’ veloce giro dopo giro con una crescita impressionante per un quasi esordiente. La doppia sfida prosegue anche dopo la sosta ai box dove le due vetture di vertice hanno handicap tempo simili. Alla ripartenza Marco Coldani, che ha ricevuto il volante da Capelli, cerca di allungare ma dopo un paio di giri Geraci si incolla al suo paraurti. I due infiammano le tribune del Circuito toscano e al 21esimo giro Geraci allunga molto la staccata all’esterno della curva San Donato nel tentativo di guadagnare la prima posizione. Coldani risponde altrettanto bene. I due percorrono appaiati la lunga curva a destra e Geraci e’ costretto ad allargare perdendo tempo sulla ghiaia esterna. Coldani puo’ cosi’ respirare e affrontare le ultime curve in tranquillita’ andando a vincere la gara, come tre settimane orsono a Magione. Alle sue spalle Geraci e’ secondo e conquista altri punti preziosi, mentre salgono sul podio anche Bertozzi-Pegoraro, terzi. Alle loro spalle Massimo Arduini, che aveva preso la vettura “Stampa” da un veloce Pascali e appena dietro Giuseppe Bodega. Anche in questa gara la Peugeot RCZ Cup ha dimostrato un’assoluta affidabilita’ e prestazioni a livello delle vetture con motori di cilindrata superiore, tanto che Coldani-Capelli hanno concluso in sesta posizione tra le vetture del Campionato Italiano Turismo Endurance. In gara 2, partenza velocissima per Massimo Arduini sulla vettura “Stampa” di Peugeot Italia, seguito da Coldani e Geraci con Bodega e Pegoraro a chiudere il gruppo. Al quinto giro
il primo colpo di scena con un contatto tra Arduini e Piccin alla curva Palagio, con la Peugeot che accusa la rottura di un braccetto e lo sfortunato ritiro. Un peccato anche per il compagno giornalista Pascali che era “carico” e pronto a migliorare le gia’ ottime prestazioni della mattinata. Appena prima del cambio pilota Geraci cerca di attaccare Coldani che si difende e lascia la vettura al compagno Capelli in prima posizione. Nel frattempo Pegoraro commette un’ingenuita’ finendo nella sabbia quando occupava la quarta posizione. Il giro successivo anche Bodega
commette un errore nella medesima curva, ma per il milanese solo un testacoda e pronta ripartenza per difendere la terza posizione. Capelli sfodera tutta la sua esperienza con una serie di giri veloci confermando la prima posizione nel Trofeo, impreziosita da una quarta posizione assoluta tra le vetture del Campionato
Italiano Turismo Endurance, davanti a tutte le vetture di classe Super 2000. Al secondo posto, come in gara 1, chiude Leonardo Geraci e per Bodega un meritato terzo posto in una gara lunga e decisamente calda.
(ITALPRESS).


Share |



meteo.italpress