OROSCOPO
martedì 17 ottobre 2017
logo

MARATONA A KIPCHOGE, AFFONDANO GLI AZZURRI

21 agosto 2016

Quando poco prima del tredicesimo chilometro Daniele Meucci ha alzato bandiera bianca nella maratona, sono svaniti d'un colpo gli ultimi sogni di medaglia dell'atletica azzurra ai Giochi di Rio. Niente da fare, il triste triplo zero nel medagliere della disciplina regina delle Olimpiadi e' diventata una certezza. Il  campione europeo in carica si e' ritirato per un problema fisico alla caviglia sinistra. Nella pioggia che ha innaffiato la maratona a cinque cerchi sono affondati anche gli altri due azzurri. Il migliore e' stato il quarantaduenne padovano Ruggero Pertile, giunto 38esimo in 2h17'30". "La preparazione - ha commentato Pertile - e' stata difficile, ma ho stretto i denti fino alla fine. Negli ultimi giorni avevo trovato un po' di brillantezza, qui ho cercato di stare il piu' possibile nella gara, e al ventesimo chilometro ero ancora dietro al primo gruppo, poi la corsa si e' velocizzata diventando difficile da interpretare. A 42 anni sono comunque felice di averci provato". Al 57esimo posto si e' piazzato il grossetano Stefano La Rosa Ha vinto il favorito numero uno della vigilia: Eliud Kipchoge. Il trentunenne keniano ha trionfato per la settima volta in carriera in una maratona, cogliendo la terza medaglia olimpica dopo il bronzo di Atene e l'argento di Pechino nei 5000 in pista. Kipchoge ha vinto in 2h08'44", precedendo l'etiope Feyisa Lilesa (2h09'54") e lo statunitense Galen Rupp (2h10'05").
(ITALPRESS).


Share |



etichetta

ItaliaTeam su Twitter


etichetta

Rio2016 su Twitter


etichetta

CONI su Twitter