OROSCOPO
sabato 23 settembre 2017

DECARO "FARE SINDACI DURISSIMO MA BELLO"

18 marzo 2017

Un “grazie”  e un “non mollate” rivolti ai 700 iscritti all’assemblea di Anci giovani. Così, con un invito a guardare al futuro come a un’opportunità, con incoscienza ed entusiasmo, antidoti all’immobilismo, il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha chiuso i lavori degli amministratori locali under 35, a Salerno.

“È la prima volta che vi parlo da presidente - ha esordito Decaro - ma non riesco a guardarvi come presidente. Vi guardo da ex. Ex giovane amministratore, ex nuova leva, ex giovane promessa. E anche se sono un ex, vi assicuro che continuo a infondere nella mia attività l’entusiasmo delle mie prime, a volte impacciate, uscite pubbliche. Voglio dirvi grazie per il vostro entusiasmo, grazie per le vostre idee. Ma vi dico anche non mollate".

Perché i dati, purtroppo - ha aggiunto - , ci parlano di una partecipazione dei giovani all’amministrazione delle nostre città ancora non soddisfacente. La presenza di under 35 nell'amministrazione locale, negli ultimi quindici anni, non cresce. Quella degli over 60, invece raddoppia. Non è un fatto positivo. Parliamo di rinnovamento ma ancora non riusciamo ad attuarlo. Per questo insisto: non dobbiamo mollare”. 

Decaro ha quindi evidenziato due aspetti positivi della partecipazione degli under 35 all’amministrazione pubblica. “Noi abbiamo raggiunto la parità di genere. Quanto meno tra i giovani, infatti uomini e donne eletti negli enti locali sono equamente rappresentati. Inoltre moltissimi giovani amministrano città grandi oppure difficili, oppure grandi e difficili: penso a Roma, a Reggio Calabria, a Cagliari, a Perugia, a Torino. Ma dobbiamo crescere numericamente, dobbiamo invertire la rotta perché non c’è niente che possa sostituire la carica, l’entusiasmo, il coraggio e anche l’incoscienza di cui voi giovani, generatori di futuro, siete portatori sani”.

 

 


Share |



L’INFORMAZIONE LOCALE CAPILLARE E TEMPESTIVA
Il Sud visto dal Sud.
L’Italpress propone ai suoi abbonati il primo notiziario
d’agenzia dedicato al Mezzogiorno.
Uno sguardo completo su una realtà complessa e variegata, una lente d’ingrandimento su tutti i principali fatti quotidiani legati alla politica, ai temi macroeconomici, al mondo delle imprese e del sindacato, alla pubblica amministrazione di Sicilia, Calabria, Puglia, Abruzzo, Molise, Basilicata, Campania.
Il Meridione come non è mai stato raccontato.

POLITICA
Voce alle Regioni e ai Consigli regionali. I principali avvenimenti dell’agenda politica quotidiana, sette giorni su sette.
Le interviste ai protagonisti della vita delle amministrazioni pubbliche, centrali e locali.

ECONOMIA
Qual è lo stato di salute del Mezzogiorno? Le ricette per l’occupazione stanno dando frutti? I fondi comunitari consentiranno al Sud di rialzare la testa? Quali sono i settori che tirano di più? Studi, ricerche, statistiche. Indicatori economici da una pluralità di fonti, sempre aggiornati, 365 giorni all’anno. E ovviamente news, commenti e opinioni.

IMPRESE
La vita delle aziende raccontata da chi dentro l’azienda c’è da sempre: le associazioni di categoria, il sindacato, i lavoratori. Focus sulle principali vertenze e i principali focolai di crisi.
Il notiziario Mezzogiorno dell’Italpress racconta però anche le isole felici, dando voce ai settori che non conoscono battute d’arresto. Uno sguardo privilegiato anche al mondo del credito, a quello dei trasporti e alle infrastrutture.

etichetta

Lifestyle



etichetta

ABRUZZO

etichetta

BASILICATA

etichetta

CALABRIA

etichetta

CAMPANIA

etichetta

MOLISE

etichetta

PUGLIA

etichetta

SICILIA