OROSCOPO
lunedì 26 giugno 2017
logo

TECNOLOGIA DEPARRAY PER FARMACO PIÙ EFFICACE CONTRO CANCRO

26 ottobre 2016

"La medicina personalizzata è oggi più vicina ai pazienti, grazie alle nuove tecnologie che permettono analisi molecolari sempre più accurate. Sappiamo ormai da anni che tutti i tumori non sono un solo tumore, ma famiglie di tumori differenti, ognuna delle quali va trattata con farmaci diversi. Per capire questa diversità è necessario scomporre il tumore nelle sue componenti e andare ad analizzarle separatamente". Così Aldo Scarpa, direttore del Centro di Ricerca applicata sul cancro ARC-Net dell'Università di Verona e della Unità di diagnostica Molecolare dei Tumori, nel corso del convegno internazionale degli utilizzatori del DEPArray, la tecnologia sviluppata da Menarini Silicon Biosystems che aiuta a svelare i segreti del cancro.

"La tecnologia DEPArray è quella che ci permette oggi di isolare cellule tumorali pure da campioni di biopsie anche molto piccole e di andare a studiare con precisione le caratteristiche genetiche, per poter scegliere farmaci sempre più selettivi e mirati nel colpire i diversi 'sottogruppi' di cellule. Grazie all'utilizzo del DEPArray - ha aggiunto - siamo riusciti ad analizzare biopsie tissutali in cui la percentuale di cellule tumorali era minore del 20%. Questi tipi di campioni sarebbero normalmente scartati dall'analisi. Poter analizzare questi campioni ci ha permesso di individuare mutazioni specifiche del tumore e di poter indirizzare il paziente verso un trattamento personalizzato".

A Bologna si sono incontrati più di 120 tra ricercatori, oncologi e patologi, per discutere e confrontarsi sui risultati dei loro studi di frontiera nel campo della ricerca oncologica.  La tecnologia DEPArray, messa a punto da Menarini Silicon Biosystems, è un'arma fondamentale per muoversi verso un futuro di medicina personalizzata grazie alla sua capacità di "dissezionare" l'eterogeneità dei tumori. Infatti, partendo da un campione di tessuto anche di pochissime cellule e dimensioni ridotte, DEPArray riesce a isolare e riconoscere le cellule tumorali, permettendo di capirne a fondo la biologia e decidere il farmaco a bersaglio molecolare più efficace. Inoltre la tecnologia DEPArray permette di isolare le così dette "cellule tumorali circolanti", cellule tumorali che sfuggono dal tumore primario ed entrano nel sangue per diffondersi nel resto dell'organismo. Queste cellule sono estremamente importanti soprattutto in quei pazienti in cui è molto difficile raggiungere il tumore primario per ottenere una biopsia tissutale. Inoltre è stato dimostrata la loro utilità nel predire la gravità ed evoluzione della malattia e la risposta al trattamento farmacologico. Il convegno è stato un'occasione per uno scambio di idee sulle scoperte che stanno rendendo la medicina personalizzata sempre più reale e vicina ai pazienti.

Inoltre Menarini Silicon Biosystems ha presentato durante il convegno il suo strumento di ultima generazione, chiamato DEPArray NxT. Le prestazioni dello strumento sono state ottimizzate sia dal punto di vista dell'ingegneria che del software; il nuovo strumento è compatto, ha costi sostenibili e permette l'analisi dei campioni in tempi brevi diventando quindi più compatibile all'applicazione clinica.(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

etichetta

Le news dal blog Menarini


etichetta

MENARINI Group su Linkedin