OROSCOPO
giovedì 19 ottobre 2017
logo

NAPOLI, FAR OER, SAN MARINO E L'IRA DI SARRI PER UN GOL...DISPETTOSO

29 settembre 2017

Maurizio Sarri, dopo la vittoria sul Feyenoord, giustamente irritato per il gol incassato che mette a rischio la presenza del Napoli in Champions, tira in ballo la nazionale di San Marino e simili per giustificare i suoi problemi di turnover, gli stessi (per abbondanza) che hanno portato Ancelotti a perdere la panchina del Bayern. Forse incoraggiato dal precedente di Thomas Muller, il quale nel novembre scorso definì inutile e dannosa la partita della Germania contro San Marino, vinta dai tedeschi per 8 a 0. Come Muller, Sarri sostiene che è sbagliato dover avere giocatori di valore già impegnatissimi in campionato e nelle Coppe e poi mandarli anche in nazionale a rischiare le gambe contro piccole squadre: "Io sono innamorato del calcio" - dice - ma secondo lui le nazionali fanno male al calcio e ai giocatori che "i presidenti pagano un milione al mese per poi mandarli a giocare contro Andorra, Malta, Cipro, le Far Oer e San Marino". A parte la ribadita convinzione che il calcio non sia più sport ma solo business, inaccettabile a mio avviso anche per campionati e Coppe, ricordo che i Mondiali, dalle qualificazioni alla finale, difendono come possono il calcio vero dal supermercato e dalla corruzione. Dunque stupisce che la critica venga proprio da un tecnico che, prima di essere conquistato dal Napoli, si era fatto apprezzare a Stia, a Faella, al Tegoleto, alla Sangiovannese, e in crescendo a Pescara, Arezzo e Empoli: carriera prodigiosa di un uomo di sport irritato da un gol dispettoso.

(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

etichetta

Lifestyle



el