OROSCOPO
sabato 23 settembre 2017
logo

LA JUVE FESTEGGIA LO SCUDETTO DELL'AVVOCATO, ORA CARDIFF

22 maggio 2017

La grande festa juventina di Piazza Castello non è evento casuale. Il luogo è magico nella Torino Magica - nell'esoterismo sorella di Praga e Parigi -, epicentro dell'energia positiva della città che si segnala, nei tempi nostri, soprattutto per le cerimonie che il popolo vi organizza per celebrare gli scudetti della Juve. Come ieri, mentre la messa cantata per i media di tutto il mondo andava in onda dallo Juve Stadium, offrendo ai fedelissimi con biglietto la passerella dei supercampioni del sesto scudetto consecutivo. Scudetto 6, lo scudetto dell'Avvocato che da tifoso sognava di superare, un…

Continua a leggere

JUVE: SARA' TRIPLETE? BIPLETE? MONOPLETE?

16 maggio 2017

Mi sto convincendo che i misfatti del calcio si consumano spesso in conferenza stampa. Prendete Spalletti, ormai da mesi in plural tenzone con i cronisti romani - particolarmente puntuti - su tutto fuorchè sul calcio giocato: Totti sì, Totti no; stadio sì, stadio no; resta o se ne va alla Juve, al Milan, all'Inter; stralci di filosofia all'amatriciana; poi arriva la Juve, la strapazza con senno tattico e forza bruta nata in allenamenti forzati, stravince e va in tivù a lamentarsi e a raccontar toscano della "tigna" di Nainggolan, espediente tattico da celebrare.…

Continua a leggere

JUVE, BASTAVA SCHERZARE CON IL FUOCO

15 maggio 2017

Allegri è lucidissimo quando, alla vigilia, precisa: "Abbiamo tre obiettivi ma non abbiamo ancora vinto niente". Poi, afflitto da turnoverite acuta, manda in campo contro la Roma una Juve perdente. La Juve di Sturaro che nel gioco diventa per oltre un'ora il punto di riferimento dei bianconeri. Al posto di Dybala, ieri vittima di panca come all'inizio del campionato, quando la squadra buttava punti. Chi ama il calcio non può non indignarsi per un errore tattico così grave, sicuramente senza avete valutato la voglia disperata della Roma di tenersi il secondo posto...e forse Spalletti. La Signora ha dominato il torneo…

Continua a leggere

GUIDA ITALIANA PER CHI VUOLE VINCERE

9 maggio 2017

Massimo Carrera vince il campionato in Russia con il glorioso Spartak di Mosca e subito si schiera - ma dicendosi allievo - con i maestri italiani che furoreggiano all'estero, il pluridecorato Carlo Ancelotti e il rampante Antonio Conte. Ed elogia la Scuola nostrana, Coverciano e dintorni, che sfornano fior di tecnici vincitori all'estero. Ha ragione, anche se prim'ancora dell'università fiorentina produce tecnici di valore - anche non "laureati" come Capello, Ranieri, Lippi, De Biasi, Mazzarri - nati, cresciuti e affermati nel nome del calcio "all'italiana". A parte Sacchi, eretico di successo. Ma c'è un dettaglio ulteriore - fondamentale - che…

Continua a leggere

ROMA CON IL MILAN COME NAPOLI CON IL CAGLIARI

8 maggio 2017

La Roma ha trattato il Milan come il Napoli il Cagliari. Anzi peggio. Se qualcuno vuole Montella lo chiami. Forse e' libero. La Roma ha dormito bene, sabato sera, anche se la visione di un Napoli strepitoso suggeriva una notte da incubi. Il Milan, presentato come avversario temibile soprattutto perche' inquilino di San Siro, ha semplicemente giocato come l'Inter di Genova - anzi peggio -, perdendo malamente e confermando una dolorosa (per il calcio italiano) realta': le milanesi non sono piu' italiane, ma cinesi, e il loro stadio non e' piu' l'Universita' del calcio ma una scuola in crisi nonostante…

Continua a leggere

etichetta

Lifestyle



el