OROSCOPO
martedì 3 maggio 2016
logo

JUVE MAGICO QUINQUENNIO NATO DALLA B

26 aprile 2016

La Juventus ha conquistato il quinto scudetto tricolore consecutivo. Glielo hanno consegnato la Roma e il Napoli - battuto ieri all'Olimpico all'89 da un gol di Nainggolan suggerito da Totti appena entrato - le grandi avversarie designate fin dall'estate a contrastarle un altro accesso alla Storia. Tre gli scudetti di Antonio Conte, due di Max Allegri, una continuita' prodigiosa che la Signora trovo' solo fra il 1930 e il 1935 quando la guidava Carlo Carcano, costruttore del grandioso record al quale fu sottratto solo nominalmente nel finale del campionato 1934-1935. Allora la Real Casa di...

Continua a leggere

JUVE E LEICESTER DUE MOTIVI PER GODERSI LA CHAMPIONS

25 aprile 2016

Da Napoli un grido al gol di Kalinic, all'80' della sfida, un sottile filo di speranza tricolore; poi Morata, con un tocco di classe, ha riportato avanti la Juve, lasciando all'orgogliosa Fiorentina il merito di averci provato. Pazienza. Anzi no, il destino crea un rigore per i viola al 90', oddio che occasione, Kalinic ci riprova dal dischetto, ma Buffon Monumento para, e para ancora sulla ribattuta di Bernardeschi. È finita. La Fiore è sfiorita, il Napoli a dodici punti, annichilito. Questa è la Juve 2016: un panzer inarrestabile che con Allegri ha dismesso le esibizioni...

Continua a leggere

INZAGHI E BROCCHI, È PRIMAVERA PER LAZIO E MILAN

18 aprile 2016

È primavera. Per la Lazio e per il Milan. La primavera che canta e sveglia. La Primavera di Simone Inzaghi e di Cristian Brocchi, entrambi classe '76, quarantenni d'assalto che trasformano la stagione dei saldi nella stagione dei soldi, entrambi facendo un significativo salto di qualità professionale. Vincendo. Simone c'era già riuscito, a Palermo, con un significativo 3-0 che curava le ferite del derby fatale a Pioli; e ieri era riuscito a liberarsi del pericoloso Empoli. Poche ore dopo toccava a Cristian Brocchi, "inventato" da Berlusconi che non sopportava più Mihajlovic...

Continua a leggere

INZAGHINO AVRÀ PIÙ SUCCESSO DI SUPERPIPPO IN PANCHINA

12 aprile 2016

C'erano una volta regole non scritte che favorivano la buona gestione di un club nei momenti difficili. Alcune riguardavano l'allenatore: quando la squadra partiva malissimo non gli si garantiva il panettone; quando accusava un calo repentino dopo il giro di boa gli si negava la colomba; la mancata rimozione poteva concludersi anche con la retrocessione alla quale contribuivano tuttavia giocatori e dirigenti. C'era una regola anche per la valutazione tecnica del mister: la partenza a razzo non coincideva con una frettolosa consacrazione, prudenza suggeriva di aspettare almeno il girone di ritorno, e anche di più. ...

Continua a leggere

ADDIO A CESARE MALDINI MAESTRO E SPORTIVO AUTENTICO

5 aprile 2016

La Coppa dei Campioni era dalle origini una privativa del Real Madrid di Alfredo Di Stefano. Ne aveva vinte cinque consecutive (rubacchiandone una alla Fiorentina nel '57) prima che entrasse in scena il Benfica di Coluna nel '61 e di Eusebio nel '62. Per noi italiani niente. Poi arrivo' il Milan che il 22 maggio del 1963, nell'aristocratica arena di Wembley, batte' finalmente i portoghesi portando in Italia la prima Coppa dalle Grandi Orecchie. La sollevo' al cielo Cesare Maldini, capitano rossonero, circondato da Ghezzi, David, Trebbi, Benitez, Trapattoni, Dino Sani, Rivera, Pivatelli, Altafini e Mora,...

Continua a leggere