home
  • Seguici su LinkedIn
  • Seguici su Facebook
  • Seguici su Twitter
  • Seguici su Google+
  • Abbonati ai Rss
logo

CENTODUE, NUMERO MAGICO PER LA JUVENTUS

19 maggio 2014

Centodue. E’ un numero magico per la Juve che, agguantando record impossibili, si regala anche extra da festeggiamenti infiniti come se non bastasse aver portato a casa, dopo la grande crisi, tre scudetti consecutivi. Centodue punti raccolti senza concedersi una pausa (veniali le sconfitte di Firenze e Napoli) consacrando il mito dell’Intensità inesauribile, dall’inizio alla fine del campionato, fino agli ultimi novanta minuti che potevano essere – a scudetto già conquistato – anche snobbati, o impiegati per una passerella continua che, avvisando Buffon di stare all’erta, avrebbe onorato anche i Cento. Antonio Conte ha chiesto ai suoi ragazzi di non...

Continua a leggere

SE LA ROMA E' STRATOSFERICA LA JUVE E' IRRESISTIBILE

5 maggio 2014

Diciamo la verità: la Juve è talmente abituata a vincere scudetti che, nel momento in cui s’aggiudica la Terza Stella, sembra che registri un evento abituale, un atto dovuto. Niente di nuovo sul fronte bianconero. E la festa, prim’ancora di scendere in campo con l’Atalanta, ha l’aria di un dettaglio burocratico. Magari sarà adeguatamente onorato stasera, il terzo scudetto consecutivo; ma poteva andar meglio, poteva assumere un altro tono, il trionfo, se si fosse verificato almeno un po’ di ore più lontano da alcuni eventi delle ultime ore: la dolorosa esclusione dalla finale di Europa League, la drammatica finale di...

Continua a leggere

L'ADDIO A VUJADIN BOSKOV ARRIVA COME UNA FRUSTATA

28 aprile 2014

L’addio di Vujadin Boskov arriva come una frustata. Pareva che l’avessimo dimenticato, ma non si dimentica chi ha fatto parte della tua vita professionale e anche personale interpretando un ruolo importante, quasi unico: era il Maestro della Leggerezza. Si trattava non di oblìo ingrato ma di riservatezza, conoscendo la sua ormai annosa condizione di sofferenza. La sua silenziosa uscita dalla comune s’accosta alla cronaca di un dolore appena registrato solennemente e con strazio, ovvero la morte di Tito Vilanova, rimpianto per giovinezza; accolgo con ancora più intensa partecipazione la perdita di Vujadin – io lo conoscevo bene – ma il...

Continua a leggere

UNA VALANGA DI GOL E' MOTIVO DI FESTA GRANDE

14 aprile 2014

Una valanga di gol è motivo di festa grande. O anche di disappunto. Dalle mie parti si fa molto caso alle sciocchezze difensive – cito per tutte le colpevoli giravolte di Novaretti che hanno spinto Higuain alla tripletta – ma con i Mondiali alle porte diventa divertente studiarli, gol e goleador, per farsi un’idea dell’unica difficoltà che dovrebbe avere Prandelli a due mesi dalla partenza per il Brasile: la scelta degli attaccanti. Gli ho appena sottoposto il quesito, ha solo chiarito che “da nove devo arrivare a cinque”; secondo me parlando di attaccanti puri, non di centrocampisti offensivi come Cerci,...

Continua a leggere

ORGOGLIO E RIMPIANTO RIEMPIONO LA NOTTE MAGICA DEL SAN PAOLO

31 marzo 2014

Orgoglio e rimpianto riempiono la notte magica del San Paolo. Solo la Juve – e dippiù se soffre e cade – dà la misura della passione napoletana. Lo stadio diventa gran teatro, gli azzurri attori di prima grandezza accompagnati da grida e applausi. I “nemici” travolti dai fischi. Solo il Borussia di Dortmund subì una più pesante cappa di dissenso. La Juve è caduta trafitta da Callejon, il più grande degli azzurri, nato per il calcio per l’alta interpretazione che ne dà sempre e dovunque con semplicità e potenza disarmanti. E’ tornato alla grande anche Hamsik ed è proprio lui,...

Continua a leggere

el