OROSCOPO
giovedì 25 maggio 2017
fiaip

RIGHI: "IMMOBILIARE RIPARTE, MA GOVERNO DEVE FARE DI PIÙ"

21 dicembre 2016

“La legge di bilancio 2017, purtroppo, non porterà grandi novità al settore immobiliare. La crisi del Governo Renzi ha fatto sì che gli emendamenti che avrebbero potuto dare fiato al comparto non sono stati discussi al Senato e questo è un serio problema. Ci auguriamo che per il futuro il Governo voglia fare di più, perché è proprio grazie alla ripresa dell'immobiliare che gli altri paesi stanno uscendo dalla crisi”. Così Paolo Righi, presidente nazionale Fiaip, a margine del convegno “Legge di Bilancio 2017. Le agevolazioni per gli immobili nella nuova finanziaria” promosso da Fiaip Napoli, Confedilizia, in collaborazione con Acen, presso la sede dell'associazione costruttori di Napoli.

“La finanziaria - spiega Giorgio Spaziani Testa, presidente Confedilizia - contiene misure importanti, come l'ecobonus per gli interventi di risparmio energetico, il sisma-bonus per le ristrutturazioni, che apprezziamo particolarmente, perché prevede incentivazioni fino all'85% di detrazione. Quello che manca sono gli interventi sugli affitti abitativi e non abitativi, per esempio la conferma, anche dopo il 2017, della cedolare secca del 10% sui fitti agevolati, il canone calmierato, un limite alla tassazione Imu-Tasi locale, un inizio di forfettizzazione della tassazione degli immobili commerciali. Cosa chiediamo al Governo? Una forte riduzione della tassazione patrimoniale”.

“La fiscalità immobiliare - commenta Mario Condò de Satriano, presidente Centro Studi Fiaip - va rivista strutturalmente, perché dopo Monti c'è stato un assalto fiscale al settore. La legge di bilancio poteva portare qualcosa in più. Ecobonus e sisma-bonus sono troppo poco. Sebbene i prezzi siano ancora in lievissimo calo - sottolinea -, nel 2016 il mercato immobiliare ha registrato un aumento del 20% del numero delle compravendite, dovuto soprattutto a un'inversione di tendenza del fattore psicologico, a una maggiore disponibilità delle banche a erogare i mutui e a un ritorno all'investimento dei piccoli risparmiatori. Ma il mercato avrebbe bisogno di una serie di interventi legislativi che purtroppo non ci sono stati”.

“Per rilanciare il settore - afferma Dino Falconio, presidente Notaract - bisogna aumentare gli investimenti pubblici e privati anche attraverso la rigenerazione edilizia dei fabbricati esistenti e sostenere la ripresa dell'economia”. “Oggi - conclude Righi - si festeggia l'anniversario della Fiaip: 40 anni di battaglie per elevare il ruolo degli agenti immobiliari nel comparto come figure terze a tutela del compratore e del venditore. Fiaip offre ai suoi associati una formazione continua”.

(ITALPRESS).


Share |




etichetta

FIAIP su YouTube

  • Audizione Fiaip - A.C. 4444...
  • Banche ed immobiliare: Inte...
  • Immobiliare: Intervista a P...
  • #40 Anni Fiaip - Intervento...

vedi altri video »