home
  • Seguici su LinkedIn
  • Seguici su Facebook
  • Seguici su Twitter
  • Seguici su Google+
logo

MONDIALI2014: PRESENTAZIONE GIRONI A E B

03/06/2014 16.49

ROMA (ITALPRESS) - E' partito il conto alla rovescia, due settimane al via del Mondiale in Brasile. La sfida d'inaugurazione si disputera' il 12 giugno e vedra' di fronte i "Verde oro" e la Croazia. Fulvio Collovati, campione del mondo del 1982 in Spagna, attualmente opinionista Rai e collaboratore per Better, il marchio di Lottomatica per le scommesse, presenta i gironi A e B. Questo stesso commento e' visibile anche sul seguente link: https://www.l...oco=scommesse


GIRONE "A" : ITALIA, BRASILE, MESSICO, CAMERUN.
I favori del pronostico, sia nel girone che nella vittoria finale, sono per i padroni di casa del Brasile, guidati da Felipe Scolari che ha gia' vinto con la "Selecao" i Mondiali nel 2002 e la "Confederations Cup" nel 2013. Un portiere esperto come Julio
Cesar, difensori del calibro di Maicon, Dani Alves e Marcelo, un centrocampo che abbina qualita' e quantita' e il contributo atteso della "stella" Neymar. Poi c'e' la Croazia del tecnico Niko Kovac che, quasi sicuramente, si giochera' il secondo posto con Messico e Camerun. I croati possono disporre di un ottimo centrocampo con Modric, Kovacic e Rakitic e in attacco potranno contare su Mandzukic, Olic e Jelavic. Il Camerun e' sempre ostico da affrontare. Su tre calciatori gira la squadra: in difesa come perno centrale ci sara' N'Koulou del Marsiglia, a meta' campo
Song, ex Arsenal, ora al Barcellona e in attacco il redivivo
Eto'o, ormai ex Chelsea, "Campione d'Europa" con l'Inter della "triplete". Il tecnico e' il tedesco Volker Finke. Il Messico si e' qualificato dopo il doppio spareggio vinto contro la Nuova
Zelanda. A portare la nazionale messicana a "Brasile 2014" e' stato il tecnico Miguel Ernesto Herrera Aguirre, il quarto tecnico in tre mesi, ed ha preso l'incarico proprio alla vigilia della doppia sfida con la Nuova Zelanda. Un cammino quindi non semplice per la qualificazione al Mondiale.

GRUPPO B : SPAGNA, OLANDA, CILE, AUSTRALIA
La qualificazione al turno successivo sembra gia' assodata, Spagna e Olanda, rispetto alle altre due compagini, hanno una qualita' nettamente superiore. Le "Furie Rosse" di Vicente del Bosque sono reduci dai trionfi negli Europei del 2008 e 2012, e dalla vittoria nei Mondiali 2010 in Sud Africa proprio contro gli "Orange". E' il Barcellona la squadra che fornisce piu' elementi alla nazionale: Xavi, Iniesta, Pique', Jordi Alba, Fabregas e Sergio Busquets. Ma anche Madrid, sponda Real con Casillas, Ramos, Xabi Alonso e sponda Atletico con Juanfran, Koke, Diego Costa, Villa, contribuisce a fare della Spagna una delle squadre favorite. L'Olanda di Van Gaal si e' qualificata al Mondiale con 9 vittorie e 1 pareggio, un cammino straordinario. I perni della squadra sono Strootman della Roma, reduce dalla rottura del legamento che avra' al suo fianco il "milanista" De Jong, poi Van Persie e Robben, senza tralasciare Sneijder e Van der Vaart. Da segnalare Jordy Clasie, del Feyenoord, in Olanda e' considerato il nuovo Xavi. A guidare il Cile sara' il tecnico Jorge Luis Sampaoli Moya, ex calciatore argentino, che e' subentrato nel 2012 a Claudio Borghi. Gioca un 3-4-3 con elementi di spicco come Vidal della Juventus, Sanchez del Barcellona, Edu Vargas del Valencia. L'Australia e' la squadra "cuscinetto" del girone. Tim Cahill e' il vero trascinatore della nazionale, centrocampista offensivo e se serve anche attaccante, dopo aver trascorso molti anni all'Everton e' tornato a giocare nella MLS con i New York Red Bulls. Una possibile sorpresa potrebbe essere Tom Rogie, giovane centrocampista del Celtic, buona tecnica e grande corsa.
(ITALPRESS).

meteo.italpress