OROSCOPO
giovedì 24 agosto 2017
logo

DA FRUTTO BAOBAB POLPA RICCA DI ANTIOSSIDANTI

10 marzo 2016

Sebbene poco conosciuto in occidente, il baobab, detto anche "albero della vita", cresce soprattutto vicino all'equatore ed è considerato uno dei simboli dell'Africa. Questa pianta gigante, dal tronco imponente, che può superare i 20 metri di altezza e i 12 metri di diametro, presenta proprietà terapeutiche eccezionali, per lo più ancora sconosciute a molti occidentali. Del baobab si utilizza tutto: corteccia, foglie, frutti e tronco. Ricchissimo di antiossidanti, ferro, magnesio, Omega 3 e 6, ha una polpa con innumerevoli proprietà benefiche. Tutte da scoprire...

Perché fa bene

Dal frutto, chiamato anche "pane di scimmia", si estrae la polpa ricca di vitamina C, in misura superiore rispetto a quella contenuta in arance, kiwi e fragole, nonché vitami vitamine del gruppo B e PP, importanti per un corretto sviluppo dell'organismo. I suoi semi apportano acidi grassi polinsaturi, Omega 3 e 6, alleati delle nostre arterie e della pelle. Contribuisce al nostro benessere perché è ricco di antiossidanti e minerali fondamentali per il nostro organismo, quali magnesio, potassio, selenio e tanto ferro. È un potente antinfiammatorio, utile nel combattere disturbi osteoarticolari, artriti e artrosi. È noto anche come antipiretico e analgesico. Viene infatti utilizzato per combattere febbre e dolori, ma anche la diarrea. La sua polpa è particolarmente consigliata nei periodi di forte stress, poiché riequilibra l'organismo e regala energia. Inoltre è utile nella prevenzione di raffreddori e influenze.

Il baobab è amico dell'intestino, in quan-to contribuisce alla sua corretta funzionalità. Dai suoi semi si ricava un olio ricco in acidi grassi essenziali, prezioso nella cosmesi, dopo le scottature e indicato per rigenerare i tessuti e donare elasticità alla pelle.

Come utilizzarlo

Il baobab si trova in commercio, specie nelle erboristerie e nei negozi di prodotti naturali, sotto forma di polpa essiccata, ottima da aggiungere a yogurt, centrifugati o succhi. Si trova anche in sciroppo, in bustine monodose o in compresse. Per vedere i benefici, si consiglia di utilizzare il baobab per almeno due mesi. Nei periodi caldi, si può anche unire a bevande dissetanti, come il tè verde freddo.

(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo