OROSCOPO
giovedì 30 marzo 2017
logo

LIBERALIZZAZIONI, QUESTE SCONOSCIUTE

17 febbraio 2017

E’ esplosa anche quest’anno, puntuale, la protesta dei tassisti italiani contro la crescente concorrenza portata alla categoria dai nuovi attori del mercato del trasporto urbano, come Uber, e da vecchi attori molto più forti di prima, come i noleggiatori. La "colpa" è del Governo che non è ancora intervenuto con una disciplina legislativa, peraltro prevista dal ddl concorrenza, provvedimento che sta invecchiando in Parlamento. E per metterci una pezza ha rinviato a fine anno, con il decreto Milleproroghe, l’attuale confusione normativa, scaldando gli animi della vivace corporazione. I torti della politica e dei governi che si sono succeduti in questi...

Continua a leggere

MERKEL-DRAGHI ASSE PER TENUTA DELL'EURO

10 febbraio 2017

L’incontro è durato oltre due ore e alla fine non è trapelato nulla, nessuna dichiarazione ufficiale.
Ma la notizia è tutta nel fatto che questo summit a due si sia svolto, perché Angela Merkel e Mario Draghi costituiscono in questa fase la vera e quasi unica garanzia per la tenuta dell’euro.
Il presidente della Bce non è del resto un grande frequentatore di leader politici e comunque non hanno fatto certo notizia i rarissimi incontri con altri capi di Governo europei. Ma questo sì, perché l’asse fra i due tutori della politica economica e monetaria dell’area euro appare...

Continua a leggere

LA REAL POLITIK DI PADOAN CON BRUXELLES

3 febbraio 2017

Non e' vero che un economista non sappia destreggiarsi bene con le armi della politica. Una conferma in tal senso, arriva con chiarezza dalle mosse con le quali Pier Carlo Padoan sta contrastando il diktat di Bruxelles sui nostri conti pubblici. Dopo la diffusione della lettera con la quale il Governo italiano ha risposto alla Commissione Ue, che ha chiesto una correzione di bilancio dello 0,2% del Pil pari a 3,4 miliardi, era netta sia a Bruxelles che a Roma quella sensazione di vaghezza che i contenuti della missiva suscitavano. 

E allora il ministro dell'Economia ha scelto l'aula del Senato (scandalosamente...

Continua a leggere

PER LE BANCHE SUONA LA SVEGLIA DI VISCO

28 gennaio 2017

Non le ha certo mandate a dire il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, nel suo tradizionale intervento alla assemblea annuale dell'Assiom-Forex. Oggetto del suo decalogo di comportamento virtuoso le banche italiane per le quali il Governatore, fatta la tranquillizzante considerazione di una sostanziale tenuta di fondo del sistema nel suo complesso, ha fatto scattare una serie di precise prescrizioni. Ha nuovamente sollecitato una gestione miglior delle sofferenze, vero bubbone delle nostre banche, sottolineando che pur in presenza di una causa principale congiunturale, la lunga recessione di questi anni, la concessione del credito non sempre è stata sufficientemente prudente. Le...

Continua a leggere

POVERA ITALIA, PROVINCIA DELL'IMPERO

20 gennaio 2017

Nella settimana che ha visto la nomina di Antonio Tajani alla guida del Parlamento europeo, dopo il derby vinto con il connazionale Gianni Pittella, arrivano invece e purtroppo nuove bastoste sulla reputazione del nostro Paese. In pochi giorni l'industria privata e il Governo hanno subito interventi europei che nella forma e nella sostanza feriscono l'orgoglio e l'amor proprio del sistema della poltica e dell'economia. L'inopinato richiamo tedesco alla Fca con il perentorio invito a ritirare alcuni modelli della casa automobilistica perche inquinanti, invito subito rilanciato da Bruxelles, ha provocato la reazione dura dell'azienda e quella del nostro Governo. Ma perche' organismi...

Continua a leggere