OROSCOPO
lunedì 21 agosto 2017
logo

SVOLTA ECOFIN SU CONTI E CRESCITA

17 giugno 2017

Forse siamo alla (s)volta buona. Il risanamento delle finanze pubbliche deve proseguire e intensificarsi, ma dovrà tenere conto del ciclo economico, conciliando l'equilibrio dei conti con le esigenze di una crescita congiunturale che si sta finalmente manifestando. 
A parlare non sono i leader politici che in questi anni hanno sottolineato la necessita di dare meno peso agli ottusi criteri di Maastricht a vantaggio di un allargamento finanziario a sostegno dello sviluppo, ma le conclusioni dell'Ecofin, il Consiglio dei ministri economici che da Bruxelles sembra finalmente dettare un cambio di passo, con questo adeguandosi alle indicazioni politiche che arrivano dai palazzi...

Continua a leggere

LA PAZIENZA DI DRAGHI, L'AUTOGOL DI MAY

9 giugno 2017

Con le elezioni politiche in Francia e quelle amministrative in Italia, si chiuderà domenica una settimana veramente intensa per l'Europa, caratterizzata dal voto anticipato in Gran Bretagna e dalle prime modifiche alla politica monetaria lasciate trapelare dalla Banca centrale europea. 
Il risultato elettorale di Londra boccia clamorosamente le intenzioni della premier Theresa May che voleva uscire dalla consultazione con una maggioranza più forte di prima, in grado di portare avanti la trattativa con Bruxelles in modo forte, di attuare insomma quel programma definito hard  Brexit. Ha perso la sua scommessa e con il suo autogol apre ora scenari di incertezza,...

Continua a leggere

PADOAN E VISCO AL LAVORO PER LA MANOVRA

3 giugno 2017

Adesso che la ripresa non sembra più una chimera e abbandona aggettivi come debole, stentata e incerta, alla luce dei lusinghieri dati di crescita del Pil annunciati dall'Istat, diventa ancora più importante avvicinarsi con intelligenza e cautela al possibile voto anticipato del prossimo autunno. La grande alleanza che vede schierati grillini, Pd, Forza Italia, Lega attorno alla scelta del modello tedesco per andare alle urne, fa presagire la quasi certezza di una fine prematura del Governo Gentiloni. E per tutti rappresenta una grande problema la preparazione della legge di bilancio con un governo dimissionario in ottobre, senza sapere a chi...

Continua a leggere

I REALISTICI RICHIAMI DI VISCO A POLITICA E BANCHE

31 maggio 2017

In quella che potrebbe essere l’ultima lettura delle annuali "Considerazioni finali del Governatore", Ignazio Visco riceve invece una forte iniezione di fiducia e sostegno dalla presenza nella sala Rossa di Via Nazionale del mondo delle istituzioni. Di quelle nazionali, con la partecipazione della presidente della Camera, Laura Boldrini, di quelle internazionali, con la speciale presenza del suo predecessore e oggi presidente della Bce, Mario Draghi. Partecipazioni non qualsiasi che sembrano dire a chiare lettere che in una fase delicata come questa, sia dal punto di vista economico che politico, pare assurdo in autunno cambiare la guida della Banca d’Italia. Le...

Continua a leggere

DA BOCCIA PROPOSTE CONCRETE PER RIPARTIRE

24 maggio 2017

Un Paese dalle grandi potenzialità, secondo in Europa per le sue imprese manifatturiere e settimo nel mondo. Un Paese che per il valore delle esportazioni è al nono posto mondiale, e che per numero e complessità delle destinazioni delle sue vendite segue solo la Germania. Ma un Paese il cui pil è bloccato dal 2000, mentre la Spagna è crescita in questo periodo del 27%, del 21 la Germania, del 20 la Francia. Lo scenario disegnato dal presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, al suo secondo discorso da capo degli industriali italiani, ha messo in luce le contraddizioni di un Sistema...

Continua a leggere