OROSCOPO
lunedì 24 novembre 2014
economia

UNICREDIT: NEL 2012 TORNA UTILE A 865 MLN, DIVIDENDO 9 CENTESIMI

15 marzo 2013

ROMA (ITALPRESS) – Nel 2012 il Gruppo Unicredit ha conseguito un utile netto di 865 milioni rispetto alla perdita di 9,2 miliardi dopo le svalutazioni del 2011. Il margine operativo lordo e’ stato pari a 10,1 miliardi nel 2012, di cui 0,8 miliardi dal riacquisto di obbligazioni, in crescita del 5,1% a/a (-3,2% se si escludono i riacquisti di titoli) e sostenuto da un sensibile calo del 2,9% dei costi operativi. Sotto il margine operativo i risultati hanno risentito di un alto livello degli accantonamenti, pari a 9,6 miliardi (+67,7% a/a), che hanno decretato un utile operativo netto pari a 0,5 miliardi nel 2012. I ricavi sono aumentati in misura dello 0,1% rispetto l’esercizio 2011, giungendo a 25 miliardi (ma sono diminuiti del 3% se si escludono le operazioni di riacquisto di obbligazioni). Il notevole calo dei costi
operativi, scesi del 2,9% a/a, e’ stato possibile grazie alle iniziative messe in atto dopo il lancio del Piano Strategico. Nel 2012 il rapporto costi/ricavi si e’ attestato al 61,8% al netto del riacquisto di obbligazioni. Nel IV trimestre del 2012, invece, il Gruppo ha chiuso con una perdita netta di 553 milioni, contro un utile di 114 milioni dello stesso trimestre del 2011. I ricavi sono pari a 5,7 miliardi (-5,6% a/a, -6,1% trim/trim), di cui 39 milioni da riacquisti. I costi operativi sono stati pari a 3,7 miliardi (-2,7% a/a, -1,1% trim/trim), mentre il margine operativo lordo si attesta a 2 miliardi (-12,2% a/a, -13,5% al netto dei riacquisti). Torna anche il dividendo, proposto del Cda nella misura di 0,09 euro per azione (per il 2011 non era stato distribuito e per il 2010 era stato di 0,03 euro per azione), a valere sulle riserve. “Oggi UniCredit e’ molto piu’ forte rispetto a un anno fa dal punto di vista del capitale, dello stato patrimoniale e della liquidita’ e puo’ guardare con fiducia alle
sfide del 2013”. Cosi’ Federico Ghizzoni, Ad di UniCredit, commentando i dati relativi al 2012. Poi, aggiunge: “I risultati di UniCredit hanno mostrato una buona tenuta nel 2012, nonostante le persistenti difficolta’ del contesto economico mondiale. Questi risultati sono stati ottenuti grazie all’implementazione delle
iniziative manageriali previste dal Piano Strategico, tra cui misure di contenimento dei costi, un’attenzione mirata agli attivi ponderati per il rischio e all’efficientamento dell’organizzazione aziendale. In Italia abbiamo raggiunto il piu’ elevato rapporto di copertura dei crediti deteriorati e siamo in anticipo sui tempi di
riorganizzazione della nostra rete di sportelli. Nel 2013 porteremo avanti con determinazione le nostre iniziative di rilancio della redditivita’. La decisione del Cda di proporre all’assemblea la distribuzione di un dividendo di 9 centesimi per
azione – conclude Ghizzoni – vuole sottolineare la fiducia che nutriamo nella capacita’ di UniCredit di creare valore ricorrente per gli azionisti”.
(ITALPRESS).


Share |



MERCATO GLOBALE? INFORMAZIONE TOTALE
Gli assetti finanziari ed economici internazionali cambiano alla velocità della luce. Italpress corre dentro i fatti per fornirvi ogni giorno notizie affidabili. Italpress fornisce dati precisi, direttamente attinti dalle istituzioni, dagli organismi internazionali, nazionali e regionali, dalle organizzazioni di categoria e dai sindacati.

SETTORI DI PARTICOLARE ATTENZIONE
Mercati emergenti, new economy, telecomunicazioni, assicurazioni e credito. Oltre a questi, informazione quotidiana sui movimenti della grande industria e della media e piccola impresa. Servizi e interviste ai protagonisti italiani e stranieri del business e della finanza.

MONDO DEL LAVORO
Grande attenzione all’occupazione, al lavoro giovanile, alle opportunità di formazione e di impiego in Italia e all’estero.

SCENARI
I sondaggi, le indagini e gli studi degli istituti di ricerca più accreditati sulle realtà economiche e sociali italiane ed estere.



etichetta

 

  • Intervista a Magda Maurelli...
  • Export, internazionalizzazi...

altri video nella categoria Economia»