OROSCOPO
giovedì 19 ottobre 2017

PEUGEOT COMPETITION 208. AL TARO IL RE LEONE E’ RAZZINI

23 maggio 2017

Nella gara che è stata il trionfo quantitativo delle Peugeot 208 R2B - 21 esemplari sui 27 iscritti di questa classe al Rally Internazionale del Taro: due record assoluti per un rally internazionale - Marcello Razzini si è preso la rivincita e sulle strade di casa è riuscito a pareggiare i conti con Gabriele Cogni, chiudendo il loro fantastico duello a posizioni invertite rispetto al precedente Rally Lirenas. Tuttavia, il piacentino rimane da solo al vertice della classifica in virtù del risultato in più acquisito ad inizio stagione. Anche stavolta l’equilibrio fra i due è stato impressionante: alla fine solo 15”6 a dividerli, con Tommaso Ciuffi - recentissimo protagonista anche nel CIR con il secondo posto al Rally dell’Adriatico - bravissimo terzo incomodo a 23”7 dal vincitore. Proprio Ciuffi, straordinario nelle primissime battute vissute fra pioggia e asciutto, è stato il primo leader della gara, mentre Cogni sbagliava la scelta del tipo di pneumatici ed andava al riposo notturno in quarta posizione a 23”8 dal neo-leader Razzini ed a 17”8 da Ciuffi. Alla ripresa, con il sole e l’asfalto asciutto, Cogni - autore di un tempo straordinario sul primo passaggio su “Folta”, la prova più lunga del rally - abbozzava la rimonta e scavalcava subito Ciuffi. Ma Razzini ribatteva colpo su colpo e non solo riusciva a contenerne la rimonta ma anche ad aggiudicarsi il miglior tempo nella Power Stage, facendo così bottino pieno. Quanto a Ciuffi, finale di gara in crescendo per un giovane pilota esperto dei rally su terra ma appena alla terza gara sull’asfalto.
Giornata da dimenticare per gran parte dei tanti altri piloti in lizza per il Peugeot Competition 208 Rally. L’esito migliore è stato quello di Marco Leonardi, quarto ad un minuto dal vincitore, mentre sia Mirco Straffi che Giacomo Ortelli, i più convincenti fra gli altri, sono stati costretti al ritiro nelle ultime battute della combattutissima gara parmense. Promettenti i piazzamenti di Iuri Vigilucci e Roberto Tucci, rispettivamente sesto e settimo di classe al debutto nel trofeo promosso da Peugeot Italia. Interessanti anche alcuni riscontri cronometrici di Jacopo Lucarelli, per la prima volta in assoluto al volante della 208. Purtroppo, per il campione italiano R1 in carica, la sua gara è stata compromessa da un pesante ritardo nelle primissime battute.
(ITALPRESS).


Share |




etichetta

Peugeot su Youtube

vedi altri video »


etichetta

Citroen su Youtube

vedi altri video »



etichetta

Citroen su Twitter

etichetta

Peugeot su Twitter