OROSCOPO
venerdì 23 giugno 2017

GALLETTI: "SU DEPURATORI COMMISSARIO UNICO"

18 gennaio 2017

“La nomina di una molteplicità di commissari non ha consentito di conseguire economie di scala rilevanti portando, invece, in alcuni casi alla duplicazione di strutture inutili”, dunque “per superare le problematiche riscontrate e per riportare a unitarietà la situazione commissariale, è stata predisposta la scelta di good governance, auspicata formalmente dalla stessa Commissione Ue” e “l'attività dei commissari nominati per l'adeguamento alle sentenze di condanna della Corte di Giustizia, sarà ricondotta in capo ad un unico commissario straordinario per la realizzazione e l'adeguamento dei sistemi di collettamento, fognatura e depurazione degli agglomerati urbani oggetto delle due infrazioni”. Lo ha affermato il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, in audizione presso la commissione Bilancio della Camera, nell’ambito dell’esame, in sede referente, del decreto legge su interventi urgenti per la coesione sociale e territoriale, con particolare riferimento a situazioni critiche in alcune aree del Mezzogiorno.

“Il commissario sarà dotato dei necessari poteri straordinari ed acceleratori, dovrà dedicarsi in via esclusiva alla realizzazione degli interventi e, pertanto, è previsto che gli venga riconosciuto un compenso a carico delle risorse (fondo Sviluppo e coesione, risorse statali ed in parte regionali, nonché corrispettivo di tariffa) già stanziate per la realizzazione di tutti gli interventi in questione, e a ciò si aggiunge il supporto di una segreteria tecnica (composta da un massimo di 6 esperti) dei cui oneri si farà carico il ministero dell'Ambiente.”, ha aggiunto.

“Il commissario unico sarà nominato entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto legge, con decreto del presidente del Consiglio, sentiti i presidenti delle Regioni interessate (Abruzzo, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia, Valle d'Aosta, Veneto), e resterà in carica per un triennio - ha proseguito Galletti -. Gli sarà corrisposto un compenso costituito da una parte fissa che non potrà superare 50mila euro annui e una parte variabile, nella misura massima di 50mila euro annui strettamente correlata al raggiungimento degli obiettivi e al rispetto dei tempi di realizzazione degli interventi. L'impegno finanziario massimo complessivo, per la durata dell'incarico triennale, è quantificabile nella misura massima di euro 300.000 a valere sulle risorse assegnate per la realizzazione degli interventi”.

(ITALPRESS).


Share |



AMBIENTE, ECONOMIA, NATURA: LE NEWS SEMPRE VERDI
Una finestra sull’ambiente, con un’attenzione particolare e qualificata. Un servizio per chi si impegna nella ricerca e nella tutela ambientale, dalle aziende più attente e responsabili alle associazioni e al volontariato.

NATURA
Alla scoperta di luoghi sani, ancora incontaminati: parchi naturali, aree protette, oasi ecologiche.

RISORSE
Le nuove frontiere delle scoperte scientifiche in favore dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

ALIMENTAZIONE
Servizi, dati e aggiornamenti dal mondo del biologico e sull’importanza dell’agricoltura nella nostra dieta quotidiana.

LEGISLAZIONE
Le principali novità legislative che riguardano l’ambiente, con gli interventi del ministero, del Governo e delle autorità internazionali.

FRONTE AMBIENTALISTA
Italpress dà voce e spazio alle organizzazioni nazionali e internazionali, alle imprese e agli enti impegnati nella salvaguardia dell’ambiente, anche nel settore del volontariato e del no-profit.

APPUNTAMENTI
Tutti gli aggiornamenti sulle principali iniziative legate all’ambiente, dai convegni alle fiere, dagli incontri istituzionali ai summit internazionali.